23/02/17

Il grande elenco telefonico della Terra e pianeti limitrofi (Giove escluso)

E perché Giove è escluso?
Mi sono bastati il titolo e questa domanda per spingermi a leggere il romanzo, uno di quelli che una volta aperto è... sorprendente!
Sì perché tutto quanto, miei cari neuroni che non siete altro, è una lunga, delirante, unica telefonata tra un uomo del 2010 e un alieno del 2054.

Ecco. Uno dei motivi per cui l'ho trovato incredibile è che costruire un'intera storia soltanto col botta e risposta di due personaggi è assurdo. Davvero, pensateci un attimo. Quanto è complesso creare un universo coerente in una chiacchierata? Caro Gianluca Neri, come hai fatto?

E il bello è che non è nemmeno noiosa. Il ritmo delle pagine anzi è sempre altissimo e si arriva alla fine come vi ci foste teletrasportati. A proposito: sapete che il teletrasporto esiste già? Sono sufficienti un tostapane e della crema solare. I 39 anni luce da Trappist-1 sono uno scherzo! Cara NASA, è tutto spiegato nella telefonata.

Comunque sia di che parla Il grande elenco telefonico della Terra e pianeti limitrofi (Giove escluso)?
Racconta di un paio di estinzioni da sventare e spazia per una marea di argomenti. Ci troviamo infatti più volte a riflettere su alcune criticità tipiche dell'uomo, dalle più banali a quelle di maggior gravità. 
L'umano perciò, incalzato dalle parole dell'alieno, si confronta su Dio e il suo ruolo nel mondo, parla di cultura e della tendenza a ridurla in massime per "consumarla", di energia, di spreco e di amore. Ma si va anche dalle parti di internet, dei suoi meme gattosi e del livellamento generale della qualità di informazione al suo interno. E credetemi, c'è molto, ma molto altro ancora.

Il tutto è immerso, come vi dicevo, in un confronto divertentissimo che vi trascina per l'universo. Scoprirete quindi chi sono i puliziotti, perché Giove non è calcolato dall'elenco e soprattutto cosa diamine sia questo Grande elenco telefonico della Terra e pianeti limitrofi (Giove escluso). Capirete anche, forse, il perché io lo scriva tutto intero, senza abbreviare.

Non voglio dirvi altro, perché è un romanzo che merita di essere scoperto dal proprio lettore. A tratti magari vi ricorderà la Guida Galattica per Autostoppisti e se ne siete fan sicuramente l'opera vi conquisterà. 
In ogni caso fidatevi di zio Cervello e leggetelo. Lo potete trovare comodamente cliccando QUI. E ricordate: mai incrociare lo sguardo con un abitante di Sedna! MAI! Potrebbe non disincrociarsi più.