27/09/13

Rush: la Formula 1 che non ti fa appisolare sul divano.

Se penso alla Formula 1 penso a me sul divano che dormo dopo due giri e a qualcuno che mi sveglia dicendo ''Oh, sono quasi all'ultimo giro, dai!'' facendomi trasalire mentre mi pulisco la bava dal cuscino. Una settantina di giri di pennichella, ecco. 
Se penso a Rush invece, il film sulla Formula 1, penso a me che uscito dal cinema sorridevo per la soddisfazione.
I veri veri Lauda e Hunt.

Rush è un bel film, davvero. Uno di quelli che ti godi a pieno e che a fine visione tiri la bestemmia per incorniciare ben bene l'intimo rapporto che s'era instaurato tra te e il cinematografò(cit.).
Non vi ammorberò con la trama perché quella a grandi linee già lo sapete. Fine anni 60 e inizio 70, ci sono l'inglese James Hunt, ovvero Thor dio del fulmine, e l'austriaco Niki Lauda, che no, non è un dio e non fa parte nemmeno dello S.h.i.e.l.d. Pooraccio! Stringendo stringendo si andrà a conoscere la rivalità che c'è stata tra i due, osservando da vicino a momenti alterni sia l'uno che l'altro ed empatizzando con entrambi nonostante i caratteri agli antipodi. 

Thor Hunt e Topo Lauda.
Ecco, questo brodino era la trama. Ora, come è possibile che una semplice rivalità in uno sport come la Formula 1 risulti interessante e non vi faccia addormentare? Merito sicuramente del ritmo del film, e delle numerosissime (quasi la totalità invero) scene ''fuori'' dalla pista di gara. Perché prima che piloti, i due donzelli, sono persone. E giacché due persone che fanno i piloti di Formula 1 devono avere qualche rotella fuori posto per scegliere di fare lo sport che fanno, le loro sono vite che inevitabilmente ti prendono e ti coinvolgono. Sentiremo quindi ciò che sentivano mentre preparavano le gare, capiremo perché correvano e quali erano i loro sogni e obiettivi, ci incolleremo alla poltrona quando saremo vicini alla sofferenza così come alla gioia che queste gare hanno loro portato.
E quando si arriva alla conclusione, in cui chiaramente i veri James e Niki ci vengono mostrati (o rimostrati, se come me non siete nati appena ieri e queste cose le avete vissute), si sorride nel vederli lì, nella loro reale rivalità e complicità, e si è pure un po' tristi nel guardare l'ormai anziano Niki, che ripensa a quel suo grande ''amico'' che era stato James.

Rush è un bel film e mi ha sorpreso. Quindi ve lo consiglio assolutamente, specie se questo è uno sport che vi va di traverso nel culo. Non c'è da pentirsene, i promise!

16 commenti:

  1. E' il terzo commento positivo che leggo. Bon, lo DEVO vedere!

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordissimo. Io l'avevo molto sottovalutato perché la Formula 1 non mi è mai piaciuta...ci sono andata con amici che sono appassionati, giusto così, per curiosità.
    Non mi sono annoiata neanche per un minuto, la scenografia e soprattutto la fotografia sono spettacolari!! Delle inquadrature come forse non ne ho viste mai (a parte quelle "tecniche", dico in generale)...ma sembra di respirare la fine anni 70 dall inizio del film, e catapultare il pubblico in un decennio già abbastanza lontano con questa facilità, non è cosa da poco.
    Ma poi il fascino dei protagonisti....Niky Lauda per quanto non è bello è stramaledettamente affascinante e cazzuto. Hunt davvero gli faceva un baffo..
    Credo e vivamente spero che avrà qualche nomination all'Oscar...
    Che poi Ron Howard ha diretto tanti altri bei film, è davvero bravissimo!!

    RispondiElimina
  3. Sì, a me la F1 sta abbondantemente sul cazzo e catalizza un po' della mia attenzione solo quando le auto vanno in mille pezzi (sperando senza vittime).
    Però penso di avere altri film prima di questo, anche se il regista è una garanzia.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure a me non elettrizza gran che, ma l'ottimo trailer è fortunatamente riuscito a portarmi in sala ;)

      Elimina
  4. il potere soporifero della formula 1 è battuto solo (e non sempre) da quello della tappa. Secca, subito. Il film forse ma forse lo vedrò mercoledì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai, senza forse, costringiti e vedi che poi te piace! ;)

      Elimina
  5. sto leggendo solo commenti positivi su questo film, devo proprio andare a vederlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io mi sono deciso leggendo buone recensioni, sicché :)

      Elimina
  6. Concordo.
    E' un bel film... l'argomento non è dei miei prediletti, ma mi ha preso molto!

    RispondiElimina
  7. Sono d'accordo con te, durante le gare avevo l'adrenalina a mille (cosa che non accade nelle gare attuali di F1, effetto coma anche per me). Film che consiglio anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, sai.. Magari anche assistendo dal vivo a quelle gare proveresti noia.. Il cinema fa le sue magie :)

      Elimina
  8. Sì, mi va di traverso nel culo. Potrei provarci, però.

    RispondiElimina

Vuoi parlarne? Lasciami un commento!
Ti piace quel che hai letto? Condividi sui social!
Non ti piace? Fa' come sopra! ;)