22/05/12

Ecco perchè gli anime mi fanno incazzare!

Vorrei brevemente raccontarvi ciò che a me fa incazzare degli anime facendo particolare rifermento a 3 di questi, cioè Naruto, One Piece e Dragonball. Premetto che non sono un esperto di tecniche d'animazione o quant'altro, ma per esprimere il mio pensiero userò termini che spero siano quelli adatti.

Due cose in particolare mi fanno girare gli zebedei negli anime:
1) I filler
2) Lo stile d'animazione

Riguardo ai filler c'è poco da dire. Intanto per chi non lo sapesse, i filler sono puntate ''riempitive'' che non hanno nulla a che fare con la storia principale e non sono basate sulle pagine del manga. Teoricamente vengono create per allungare il brodo dell'anime quando questo si sta avvicinando un po' troppo alla controparte cartacea, praticamente però non accade proprio sempre così, basta pensare che metà della prima serie di Naruto è costituita da puntate filler (che non ho guardato assolutamente perchè provavo ribrezzo). Giusto per farvi capire, altri esempi possono essere la saga di Garlik Jr. in Dragonball (che non so nemmeno come si scriva dato il mio totale disinteresse e odio!) oppure quella del cacciatore di taglie che ha il corpo come un termosifone in One Piece.
Concludendo perciò, capisco la necessità dei filler ma mi pare che troppo spesso ne abusino oltre ogni limite di sopportazione (NARUTO NARUTO NARUTO NARUTO).

Parliamo perciò dell'animazione! 
Partendo da Dragonball, che è ''datato e vecchio'' quanto volete ma che comunque non lo fa pesare poi tanto, si possono notare drastici cambiamenti di stile nel giro di due puntate. Se la prima infatti è graficamente appagante e ben disegnata, la seconda sembra creata da un cerebroleso che s'è dimenticato come si disegna e tenta di imitare i personaggi che noi tutti conosciamo storpiandone i tratti. Non ci credete o non l'avete notato?! Prendiamo due scene dalla saga di Freezer, QUI potrete notare un Goku che spesso e volentieri ha addirittura gli occhi storti  e i capelli che assumono forme al limite dell'assurdo per non parlare del combattimento in sè che fa schifetto, mentre QUI uno scambio di mazzate davvero perfetto e curato (la qualità del video è scarsa ma penso si capisca ciò che sto dicendo)!

Su One Piece invece non molto da dire, se non che a me la serie sembra spaccata in due. La prima metà dell'anime ha colori più ''spenti'' e calibrati (e li preferisco assolutamente così) e personaggi sicuramente più curati nei tratti e nel dinamismo nelle loro scene d'azione, la seconda metà invece presenta chiaramente una colorazione sgargiante (troppo, troppo, troppo) a discapito però dell'azione, che nei combattimenti mostra il peggio di sè in più di un'occasione facendo sembrare i partecipanti agli scontri dei burattini legnosi e dal corpo ''mutaforma'' ad ogni singolo cambio d'inquadratura. Sono sicuro di non dire ''cassate'' perchè in diversi gruppi facebook e forum noto tante, tante e ancora tante persone lamentarsi di questi nuovi episodi sempre più malamente disegnati. Io comunque non lo seguo più, sto solo col manga e sono felice così!


Arriviamo infine a Naruto, a cui ammetto di essermi avvicinato proprio per la bellezza dei suoi combattimenti. E' proprio in questi infatti che notiamo due enormi divari (ma davvero colossali eh!) di stile d'animazione. Partendo da quelli moolto buoni (che chiameremo stile A.) che mi hanno attirato all'anime come una mosca, possiamo notare situazioni in cui i disegni sono leggeri e quasi accennati, con un ricchissimo dinamismo che rende bene tutta la potenza dei colpi che si sferrano. Esempi eclatanti sono lo scontro Gaara/Rock Lee, che ha pure un mix di effetti al digitale ( tipo la sabbia in movimento che prende forma di mano) che ci calzano a pennello, e lo scontro da piccini di Sasuke e Naruto, questo assolutamente archetipo di ciò che vorrei far capire.
Parliamo ora di quelli brutti, brutti, brutti, (che chiameremo stile B.) che si presentano estremamente surreali, rigidi, legnosi, antiestetici e ridicoli. Ci metto subito un esempio che stranamente presenta una prima parte perfetta (come spiegato perciò poche righe più su) ed una seconda parte (cioè a partire dal minuti 5.25) che fa letteralmente cacare i sassi! 

Con riferimento allo stile buono poi, ci sono addirittura delle esagerazioni all'ennesima potenza che c'è da rimanere sbigottiti. Lo scontro Naruto/Pain, che parte male, molto male perchè permeato dallo stile B., si presta poi molto bene allo stile A (con l'arrivo di Hinata) ma esagerandolo pian piano in un modo assurdo. Vediamo infatti la faccia di Pain che ha tratti tanto leggeri e dinamismo così potente da venir deformata (e non poco eh! sembra proprio qualcun'altro) e farti rimanere davanti allo schermo con un espressione schifata e incredula!

Detto questo ecco perchè non seguo più gli anime. Sono rovinati da filler e sono disegnati a volte bene e troppe volte male!  (ovviamente tutto secondo i miei gusti personali)
Sempre se vi va, fatemi sapere voi cosa ne pensate! ;)