04/07/17

Crash Bandicoot, un ritorno (in)aspettato

Sì sì sto bloggando poco ultimamente lo so, lo so...
Ma facciamo finta che sia perché è arrivata l'estate e io so benissimo che d'estate siete tutti in ferie, che non c'avete voglia di stare al pc a leggere e che (inserire altra frase fatta a scelta).

Comunque sia, in queste settimane di calma prima della tempesta (prima o poi vi spiegherò) sono stato sorpreso da un ritorno molto più che gradito: Crash Bandicoot! E se non sapete cosa sia vi basterà cliccare la "X" là in alto a destra sullo schermo e avrete tutte le risposte che cercate (capre!)
Su Amazzoz lo trovate Qui

Ora, io qui dentro mi ero confessato già altre volte riguardo la mia triste carriera videoludica. Praticamente, con l'arrivo di Xbox 360 e PS3, ho smesso di giocare perché... mi annoiavo. Sì, può sembrare assurdo, ma i videogiochi moderni, per quanto ne apprezzi il realismo, le dinamiche, la cura per le storie e tutte le altre robette di questo tipo, a me annoiano. 
Sono uno di quelli che nel '96-'97 giocava a Super Mario e Donkey Kong col Super Nintendo del cuggino, dato che questo, nel mentre, scopriva il salto tecnologico della prima Playstation.

Ricordo un pomeriggio, sempre a casa del cuggino, in cui si festeggiava il suo compleanno. Era il '98 o giù di lì. Tra i vari regali spuntava in tutta la sua magnificenza il secondo titolo del videogame Crash Bandicoot. Incantato da quell'esplosione di pixel e poligoni, persi immediatamente la testa e me ne innamorai.
Anch'io, come tutti del resto, arrivai poi a conquistare la mia benedetta PS1. E con lei il primo gioco fu ovviamente il nuovissimo Crash Bandicoot Warped (il terzo), a cui dedicai ore, settimane, anzi mesi e persino anni della mia giovane vita. Poco dopo recuperai ovviamente anche il secondo capitolo, sempre grazie al sopracitato cuggino, e infine il primo da un vicino di casa. Un percorso al contrario insomma, ma fatto per inseguire il famigerato Vero Amore!

Capite bene che quando un anno fa saltò fuori la notizia di un remake totale di questi primi tre Crash per PS4 ebbi un piccolo infarto. Comprenderete anche che dopo averlo pre-ordinato, il giorno prima dell'uscita ufficiale ero a scandagliare tutto l'internet per capire se per caso fosse disponibile con un giorno di anticipo. E' così che ho avuto l'occasione di imparare anche dei nuovissimi termini supergiovani come Day One e Rottura del Day One

In ogni caso, il nuovissimo Crash Bandicoot N-Sane Trilogy ora è nelle mie mani e io sono tornato ad essere un bambinetto delle elementari. E che posso dire di questo "inaspettato ritorno" firmato Vicarious Visions?
Dico che è eccezionale perché estremamente fedele, anzi identico, ai capitoli tradizionali, ma con un nuovo impianto grafico che rende tutto una festa per gli occhi. Certo ho avuto un po' di difficoltà con la gestione dei comandi, soprattutto nei movimenti, trovandoli troppo sensibili, ma con un po' di pratica ho forse capito che sono io che in questi anni ho perso abilità avvicinandomi pericolosamente al triste rango di Nonno che non sa nemmeno pronunciare la parola Pleistesciòn.

Altro punto di forza poi, e questo si che mi ha sorpreso, è stato notare quanto diavolo sia bello il primissimo capitolo di Crash, che per inciso è quello che avevo cagato meno di tutti, vuoi per i comandi limitati e legnosi, vuoi per la grafica scarsa...

Praticamente è rinato, beneficiando più di tutti della riuscita operazione nostalgia, e così l'ho riscoperto giocando con un episodio per me quasi totalmente inedito, fatto di livelli di rara bellezza visiva e nettamente più difficili dei suoi sequel. Sono messo continuamente alla prova come videogiocatore ed è proprio questo, il sentirmi sotto pressione e in sfida personale con le mie capacità, che mi mancava da tanto, troppo tempo.

Crash Bandicoot è un ritorno che aspettavo con ansia, che mi ha fatto rivivere le emozioni di quand'ero più piccolo e che, contro ogni pronostico, mi sta facendo riscoprire la passione per i videogame. Se come me siete giocatori vecchi, stanchi e disillusi, non vi resta che fidarvi, acquistarlo e tornare a divertirvi!
Se già ce l'avete invece, sono curiosissimo di sapere le vostre impressioni ;)