21/05/15

Walkman | Maggio

Altro mese, altro Walkman! Che ho ascoltato di bello nel mese di maggio? Quali artisti ho scoperto e che canzoni ho mandato in loop continuo fino a farmi venire l'esaurimento? Sono in cinque e sono tutti qui, uno dietro l'altro. Pronti?

Kaki King
Nata nel 1979 Katherine Elisabeth King inizia suonando per le metropolitane di New York incantando i passanti. Successivamente riesce ad affermarsi arrivando a comporre alcune canzoni per il film Into the Wild e collabora coi Foo Fighters nel loro album Echoes, Silence, Patience & Grace.
Generi? Rock, post rock, folk, sperimentale, indie e compagnia bella. Come sempre, un po' tutto un po' nulla. A me la sua musica ricorda molto i Daughter, per il sound particolare e... la pace.

alt-J
Restiamo in campi simili e parliamo degli Alt-J, gruppetto inglese indie/rock/alternativo. Probabilmente li conoscerete già, che pare vadano molto di moda soprattutto tra gli hipsterssss (fino a non troppo tempo fa manco sapevo che cazzo fossero io gli hipster ma vabbè). Mi piacciono sì e no, dato che alcuni brani li trovo molto noiosi mentre altri non riesco a smettere di ascoltarli. Quali? Arrival In Nara (super preferita in assoluto uau ciao!), Hunger of the Pine e Breezeblocks.

The Chemical Brothers
Questi invece è quasi sicuro li conosciate. Poche parole quindi: il nuovo singolo, Go, spacca! Anche Sammy the Salmon ne è convinto! (guarda il video per conoscere Sammy the Salmon, yo!)

ODESZA
Abbandoniamo del tutto le chitarre e andiamo a conoscere questo duo di musica elettronica. Tanta atmosfera, un suono bello profondo e... un sound irresistibile. Mi sono drogato con It's Only, Memories That You Call e l'orientalissima Kusanagi. Se questo genere musicale solitamente vi fa schifo, credetemi: dategli una possibilità e non ve ne pentirete.


Kygo
Dj che avrete probabilmente sentito per radio con Firestone. Nulla di fracassone comunque, anche qui, come per il gruppo precedente, potrebbe risultare tutto molto piacevole. Molto belle ID-Ultra Music Festival Anthem e Stole the Show.

E per questo mese, niente artista vergogna. Voi di bello che avete ascoltato? Nuove scoperte? Scrivetelo qui sotto e alla prossima!