05/03/15

Tutt'altro che blogging!

Ultimamente sono un po' assente dal blog e dal blogging, lo ammetto. E' che sto facendo tutt'altro ed è anche che ho poca voglia di scrivere qui perché, come ben ricorderete (so che in realtà manco mi cagate e ne siete all'oscuro) non possiedo più il mio amato pc, e quindi via di tablet. Due palle.
Del tutt'altro a cui accennavo però potrei anche parlarvene un po'. Sì ma chissenefrega direte giustamente voi? Embè, se volete, in alto a destra c'è una X molto invitante che potete schiacciare quando vi pare.

Provava a fare il figo
Iniziamo dai soliti, incredibili, inimitabili e Potresti anche fare a meno di scriverli... Catzi miey!
Partendo dallo sport si può dire che finché il tempo tiene io mi sto scassando di snowboard, e ormai non sono più lo snowboarder più scarso dell'umana umanità, perché ho imparato, pensate un po', a farmi tutte le bianche piste (sono così bravo a scrivere i doppi sensi) cadendo meno volte e facendomi meno male. Quasi sempre, dai. C'è anche ovviamente l'amatissmo tennis, e tra un paio di settimane anche meno riprenderò coi tornei dopo 4 anni di stop. Sono parecchio gasato all'idea.
Scrivere, scrivere, scrivere... io ci provo. O meglio, lo faccio. Fare o non fare, non c'è provare, santo maestro Yoda docet. Scrivo in un corso di scrittura creativa che mi piace tanto, scrivo qui, anche se ultimamente non sempre, scrivo per la rivista universitaria Pass Magazine (andate a vederla, mettetela nei vostri blogroll, mi piacciatela ecc ecc) e scrivo pure per la sezione notizie/blog di Docsity.com, sapete, quel sito universitario dove potete scroccare appunti, tesi e via discorrendo. Tornando un attimo a Pass Magazine, occhio che da venerdì 6 abbiamo organizzato una serie di incontri con giornalisti piuttostamente conosciuti e sarà roba interessante. Se capitate per Verona e vi piace l'idea insomma, siateci!

Parliamo ora di progetti blogghereschi futuri.
La distilleria è aperta, quel simpatico ebook di racconti che doveva uscire tipo adesso, è in fase di ferma, o va a rilento, ecco. L'hard disk bruciato con dentro l'ebook corretto e quasi definitivo è andato... bruciato, appunto. Non è tutto da rifare ma ci vuole un po' di più. La copertina comunque è molto fica.
Lunedì 9 invece vi presenterò il progetto #RaccontoVolante, a cui tutti, ma proprio tuttissimi, potrete partecipare. Non anticipo altro ma sarà divertentissimo, giurin giurello.
E infine, giusto per ricordarvelo, il 25 marzo sarà il terzo compleanno del blog. Qualcosa mi inventerò, ve/me lo devo.

Cinema?
Avete seguito la notte degli Oscar? Io più o meno, e dei film presentati ne sapevo solo di American Sniper. La teoria del tutto? Mi manca. Birdman? Non riesco a vederlo. Whiplash? Ahahahah... non riesco a trovarlo!!! Ho dunque ripiegato su 50 sfumature di grigio che ammetto è molto, molto, molto fico. Insomma, la trama non è originalissima ma è ben strutturata, i personaggi sono fantastici, soprattutto nelle interazioni, rese realisticamente e fedelmente rispetto al libro, che considero un capolavoro. E... ok, la smetto di dire cagate, ovviamente non darò mai i miei danari a quel vomito, stavo a scherzavo. Comunque sia vi parlerò a breve di Vizio di forma, Saving Mr. Banks e Il Capitale Umano, tre film che meritano.

E con questo breve post riassuntivo, io vi lascio. Ci si vede lunedì per il #RaccontoVolante. Vedrete...