05/09/14

Estate x Settembre x Blog

E insomma st'estate veramente bollente è ormai quasi finita. Voi come ve la siete passata? Qui gli ultimi giorni di agosto non sono stati niente male. Un fine settimana cazzuto che è partito da venerdì sera in quel del Brintaal Festival, di cui v'ho parlato in un post lo scorso anno, che è una roba celtica coi gruppi che suonano, gli stand, le bancarelle, le lucette e soprattutto il mio adorato idromele. Mamma mia quant'è bbono. A ballare sotto al palco si era con un po' d'amici mentre suonava un gruppo folk bretone davvero ma davvero da pelle d'oca. Magnifico! Notate la felicità sparsa grazie alla gentile regia che ci delizia con questa foto...

Baristi di Skiosko e Birrone sul palco?!
Poi c'è stato sabato, che solitamente dopo il venerdì arriva quel giorno lì, e si è andati al Canevaworld, un parco acquatico vicino Gardaland per intenderci, pieno di scivoli e figate varie. Sì vabè, inutile dirvi che i due più da cacca in braghe li ho evitati con estrema nonchalance perché il mio disagio su certi aggeggi e visibile anche troppo, e insomma, usciti da sto Canevaworld verso le 18 ch'è non ce lo facciamo un giro sul lago mentre il sole tramonta?
Svoltiamo fiancheggiando Gardaland, via verso il lago, e che troviamo? Un party (fa più cool dirlo in inglese) in riva con musica, ballerine, gente gente gente e la festa dei colori, quella dove ci si lancia la terra colorata addosso. Che culo, che bello, e che culi! La gentile regia sceglie però di scaldarvi il cuore mostrandovi un tramonto sul pontile.

Domenica invece che s'era stanchi e cosa facciamo e cosa non facciamo, via verso il monte a fare una bella camminatina pomeridiana, che si trasforma sul finale, preceduto da bella bevuta e magnata in rifugio, in un gioco di sopravvivenza alla ricerca del sentiero perduto. Immaginate noi 6, cinque ragazzi e una sola donzella, di notte, senza torce, e persi in mezzo al bosco. Hunger Games! Secondo voi come può esser finita sta storia? Levatevi quel sorrisino, pervertiti del cazzo. E' finita che siamo scesi cercando una strada asfaltata e l'abbiamo seguita beccando un po' a culo l'auto. Regia, via coi bucolici ricordi...

Ora, dato che i cazzi miei ve li siete fatti, due parole sul blog.
Intanto volevo spendere qualche riga per #LaNottedeiDesideri. E' andata direi abbastanza bene. C'è stato chi ha partecipato con entusiasmo, soprattutto e inaspettatamente su Google plus, il social che non capirò mai ma che a quanto pare capisce me, così come sul faccialibro. C'è stato anche, tiro una frecciatina un po' a casaccio nel vuoto, chi ha confermato quelle dicerie che molti blogger vanno ripetendo da mesi e anni, ovvero che la gente non sa leggere, non ha la capacità di concentrarsi per più di cinque righe o semplicemente non sa cogliere il senso di un testo. Evvabbè che ci possiamo fare? Frecciatina a parte sono soddisfatto, diciamoci la verità. Quindi grazie a chi ha giocato, a chi ha condiviso, a chi ne ha parlato sul proprio blog, e a Silvietta che m'ha fatto il banner. Bacioni!

Seconda cosa, che ne sarà del blog da adesso in poi? Importante dirvi che non avrò più una pubblicazione fissa, che era il martedì e venerdì. D'ora in poi pubblicherò quanto voglio e quando voglio, quindi... ecco! Mi serve più libertà mentale che altrimenti impazzo. 

Ultima cosa, e dire troppe volte ''cosa'' è una cosa brutta, cosa questa che diceva la mia prof d'italiano, è che MusicalMente sta arrivando al termine. L'ho iniziato a ottobre 2013 e con settembre 2014 saremo all'anno completo. Che ne sarà poi di questa rubrica? Per quanto divertente e stimolante sono sicuro troverei un po' di difficoltà a fare un altro giro. Quindi... suggerimenti musicali? Che si fa? O magari vi va qualche nuova rubrica? Fatemelo sapere chiamando lo 045/7474743, i dieci più veloci verranno invitati a una mini crociera di due settimane sul lago di Caldonazzo . Se indovinate da quale manga/anime si è ispirato il titolo inoltre, sì mi voglio proprio rovinare, la settimane diventano tre. Olè!
Enjoy it! ;) E buon settembre!