08/07/14

L'estinzione dei dinosauri, la verità.

Ci sono davvero molte teorie su come abbiano finito di vivere questi enormi rettili puzzolenti. Chi parla di gigantesco sassone focoso schiantatosi sulla Terra accoppando tutti, chi sostiene l'avvento di un'era glaciale (guardatevi Era Glaciale 1,2,3 e 4, acculturatevi) che li ha colti di sorpresa in quanto non abituati a procurarsi vestiario invernale e/o bere brodino caldo, chi invece teorizza malattie strane, microbi, germi imbruttiti e altri orrori vari, praticamente un'influenza stronza tipo l'aviaria o la suina, con la differenza che polli e suini però non c'erano. Chissà che nomi bizzarri, nel caso, gli erano stati appioppati.
Comunque sia, la vera estinzione, quella che io conosco per certo, è avvenuta all'incirca così. Dico all'incirca perché sono passati anni e la memoria dopo tanto tempo si annebbia, chiaro.

Il tirannosauro era morto con la mascella superiore completamente staccata, al triceratopo invece mancavano le corna e anche la coda, e non ce l'ha fatta. Lo pterodattilo dal canto suo aveva perduto le ali e non poteva più volare, e notate che per lui le ali erano come per gli altri le zampe, mica piacevole in fin dei conti rimanere solo con quelle posteriori. Il velociraptor invece era rimasto senza piedi così come il brachiosauro si ritrovava col lungo collo spezzato, a penzoloni, e tutti i dinosauri più piccoli, infine, avevano perso loro stessi chissà dove. Non vi dico nemmeno gli spuntoni dello stegosauro dov'erano finiti...
La verità, come dimostrerebbe la brutalità di tali informazioni, è che nessuno dei tre casi precedentemente discussi dalla scienza sono esatti, perché mancano di quell'ovvia componente quale è la brutalità che invece ha palesemente caratterizzato l'estinzione di massa. La risposta, a ben vedere, è una e una sola: un predatore nuovo! 

Dall'alto del mio ormai polveroso diploma scientifico andrò perciò ad analizzare le caratteristiche di questo rappresentante di una nuova e temibile specie, in grado di azzoppare con siffatta audacia e violenza quelle mastodontiche creature quali erano i dinosauri. 
Partendo dal carattere e dall'istinto, esso era violento, scaltro, talvolta menefreghista, nel senso che non si curava di finir lui stesso preda o vittima delle possibili reazioni delle altre bestie preistoriche, poiché l'unico pericolo reale era caratterizzato dai suoi simili, punto. Parecchio più grande dei dinosauri più massicci, il nostro predatore era munito di artigli e zanne non troppo affilate, ma di una muscolatura tanto ben sviluppata da poter amputare facilmente arti e teste persino dei più resistenti T-rex. Infine, espelleva grandi quantità di bava appiccicosa accompagnate da ruggiti di approvazione nel momento in cui faceva vittima uno dei poveri (e ormai prossimi all'estinzione) amici dinosauri.
Ma chi diavolo era mai questo potentissimo predatore? Questa calamità naturale talmente rompicoglioni da ammazzare la totalità della popolazione preistorica che noi tutti, grandi e piccini, abbiamo imparato ad amare dopo aver visto Jurassik Park?...
Semplice, era mio fratello, e tutti i miei splendidi dinosauri giocattolo li ha stesi all'età di quattro o cinque anni aprendoli come si aprono le angurie in una calda e torrida estate bisognosa di un po' di frescura. E ora, dato che mi torna la nostalgia per quelle splendide creature da me tenute con la massima cura fino al suo nefasto arrivo, vado a mangiarmi un'anguria, che m'è venuta voglia... 

Mi mancano i miei dinosauri.

35 commenti:

  1. Ahahah geniale questo post! Tuo fratello ahimè doveva somigliare a Terremotina! Sapessi quanti rossetti e collane mi ha fatto fuori! La soluzione, in questi casi, è una sola: mettere gli oggetti amati più in alto possibile! Salvo poi l'inconveniente di doverli andare a riprendere tutte le volte con la scala...Ma solo così si salvano!Un abbraccio, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ma ero abbastanza piccoletto anch'io, e poi figurati, doveva poterci giocare anche lui perché i giochi si condividono e cazzate varie.... :(

      Elimina
    2. Sì ma c'è anche una strategia più furba: prima nascondevi i tuoi dinosauri in un posto ultra segreto. Poi facevi finta di averli smarriti da qualche parte al parco e facevi i pianti con i tuoi genitori per farteli ricomprare. Indi condividevi questi nuovi dinosauri con il fratellino pestifero. Poi di nascosto andavi a riprendere i tuoi gioielli segreti e ci giocavi in pace. Bel piano eh?

      Elimina
    3. NIente male, il problema è che erano grandini sti giocattoli e anche non pochi, quindi boh, non avrei saputo dove nasconderli :/

      Elimina
  2. E pensare che fino a metà post ero convinta si trattasse di un post alla "Focus"!
    Comunque, forse questo è uno dei pochi (rari) lati positivi dell'essere figli unici! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre a quello che tutti i regali sono più grandi :D
      Sì l'intento era confondervi un pochino all'inizio :)

      Elimina
  3. ahahhahhhaha!!! avresti dovuto vedermi...con la faccia tutta concentrata fino alla fine del post...ho dovuto rileggere due volte il finale per capire.
    insomma, già ti vedevo come piccolo delfino di Piero Angela... ghghgh! :P
    baci Cerve'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un giorno punterò a scalzare pure lui eh ;) Per ora accontentatevi dei miei finti documentari eheh :*

      Elimina
  4. Nuooo il velociraptor senza piedi!
    Da piccoli si è bestie feroci. Dischi, piante, libri nulla rimane integro >__<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Playstation ripiene di marmellata..... lasciamo perdere guarda...

      Elimina
  5. Tuo fratello, però, dimostrava già grande curiosità per il mondo e per come sono fatte le cose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, diciamo piuttosto che ha sempre avuto questa vena distruttiva. Vuoi sapere che fine hanno fatto le mie millemila carte dei Pokemon ad esempio? Ecco, vorrei saperlo pure io...

      Elimina
  6. Ahaha, un po' quello che è successo ai miei Masters, ma per colpa mia XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh in questo caso chi è causa del suo mal... non rompa l'cazzo ;)

      Elimina
  7. Io non trovo più le mie flotte aeree... dici che devo chiedere a mio fratello?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I fratelli sono per natura (o tradizione) i migliori nemici che ci siano, l'ho studiato in un libro di filosofia che parlava di guerre civili :D

      Elimina
  8. ahahah...nel mio caso sono stata io la predatrice, ho rasato a zero tutte le belle bambole di mia sorella, mi piaceva anche amputarle, avrò in me, il gene del serial killer o_O
    carino ed originale sto post :)
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, come il tipo di Toy Story che distruggeva i giocattoli :) Sadica!
      Grazie S. ;)

      Elimina
  9. scusami, mi servirebbe un parere da un punto di vista maschile. Da quello che puoi vedere,secondo te sto meglio con i capelli sciolti o raccolti? Con o senza il rossetto fucsia?devo andare ad un battesimo e oltre ai pareri di mia mamma e delle mie amiche, vorrei anche un parere maschile dato che mio papà non ne rilascia.) Grazie in anticipo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sciolti ma senza rossetto fucsia, vada per la semplicità ;)

      Elimina
  10. Ehm...io credo di essere il fratello che rompeva le cose! Sorry XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora, io non so quanti abbia tuo fratello, so solo che alla fine io sono diventato un ingegnere...fai un po' tu!!! XD

      Elimina
    2. Ancora alle superiori, e dubito diventerà ingegnere :D

      Elimina
  11. Ed io che mi aspettavo un post utile e serio XD

    RispondiElimina
  12. Ammetto che inizialmente, per circa un decimo di secondo, avevo interpretato il "sassone focoso" come un "tedesco focoso", ma poi mi sono ripreso. Bel post, anche perché è a tutti gli effetti un racconto di senso compiuto che starebbe bene in un'antologia umoristica.
    Mio fratello non mi ha mai rotto nessun giocattolo, anche se era più piccolo di me. Ero io che squartavo. Lui si accontentava della superficie, io ero alla ricerca dell'intima essenza delle cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh non c'avevo pensato io :)
      Siii bella scusa la tua oh!

      Elimina
  13. Tra me e mia sorella ero io il dinosauro. :-)

    RispondiElimina
  14. Sei rimasto indietro comunque.. secondo la maggior parte dei commentatori della blogosfera (e di quella immensa cloaca di sottosviluppo che risponde al nome di feisbuc), quello che ha estinto tutti i dinosauri è Steven Spielberg... (ma se po esse più imbecilli?!...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah ho letto qualche titolo, devo recuperarmi la news però :D

      Elimina

Vuoi parlarne? Lasciami un commento!
Ti piace quel che hai letto? Condividi sui social!
Non ti piace? Fa' come sopra! ;)