13/06/14

Apologia delle ciabatte non infradito

Qualche giorno fa ero fuori con gli amyketty in un paesino qui vicino, che c'erano dei gruppi di giovini che suonavano. Era una serata piuttosto fredda pur essendo giugno, che ormai lo sappiamo che al tempo piace fare gli scherzoni e un giorno sole che spacca i culi e il giorno dopo ''sole neve pioggia di pisciazzi cacate e stronzi''(cit).
Tenendo conto di questi dettagli meteorologici comunque, è successo che noi eravamo giustamente tutti piuttosto vestiti, però c'era pure un tizio in ciabatte. Cioè, un tipo, lì in mezzo alla gente, girava con estrema nonchalance in ciabatte. Il sabato sera! E nemmeno con le infradito, che magari sono un po' più alla moda. Sfoggiava proprio quelle old style, quelle che se le usi d'estate in piscina o al mare le tipe scappano via, praticamente l'equivalente dei sandali coi calzini bianchi sotto. 

Un amico mi si avvicina e mi fa la domanda che poi ispira tutto questo discorso che sto scrivendo. Mi dice che ha leggiucchiato il blog e che gli piace (non ricordo le esatte parole). La cosa mi fa sentire un po' a disagio perchè io non sono abituato agli apprezzamenti e poi sono piuttosto sfigato e sì esatto ecco insomma.
Dopo l'apprezzamento comunque, mi fa notare il tipo in ciabatte. Mi chiede ''Ma perché secondo te quello gira in ciabatte? Potresti scriverci su qualcosa tu che sai scrivere (sìccerto). Cioè, che senso ha che quello sia in ciabatte in questa situazione?''.

Lì per lì la domanda mi stupisce, ma più che la domanda mi stupisce il fatto che anche lui abbia fatto questo pensiero, che io qualche minuto prima mi ero posto lo stesso quesito scorgendo questo sciabattaiolo completamente fuori contesto che gironzolava in mezzo alla gente normalmente vestita. Inizio a rifletterci su allora, cerco di scorgere il senso delle ciabatte. Voglio dire, fa pure freddino, ma chi glielo fa fare di andare in giro così? Non ha freddo ai piedi? Si sarà ricordato di tagliarsi le unghie? E se ha i peli da hobbit? Non starebbe meglio con le calze? Insomma, non pensa alla tipe che lo guardano? Che le tipe guardano sempre, giudicano, te li danno pure in faccia i loro giudizi, acidi e velenosi ma nascosti dietro un sorriso che le rende ugualmente gnocche o quantomeno desiderabili. Che stronze le donne odio le donne.
Arriva poco dopo un altro amico, interrompendo le mie pare mentali, durate in effetti circa due secondi, anche se voi c'avete messo qualche tempo di più per leggerle e magari siete fuggiti, ma questo è lo svantaggio di non essere nella mia testa, mi dispiace tanto, e insomma l'amico riflette assieme a me alle ciabatte, al perché di questa annosa situazione, e poi...

Poi arriva la domanda che risponde a tutto questo ragionamento pallosissimo che v'ho portato a fare:
Questo gira in ciabatte e ti chiedi il perché. Ma perché non chiedersi ''perché no?''
Già... girare in ciabatte in questo posto anti-ciabatte. Perché no? Perché no?!?! (il mio amico è un fottuto genio!)
Cosa ce lo impedisce? Perché lo guardiamo male? Che diavolo, uno non può nemmeno girare in ciabatte se ne ha voglia, che tutto si mettono a guardarlo? Che tutti lo giudicano? Uno non può godersi una fresca (sì beh, parliamone) serata primaverile in ciabatte che lo squilibrato di turno gli dedica pure un cazzo intero di post tutto volto ad arrovellarsi il Gulliver chiedendosi perché giri in queste condizioni?

La verità (pippone morale mode on) è che ci facciamo le domande sbagliate, diamo giudizi troppo spesso e troppo presto, e siamo così condizionati e pieni di preconcetti e convenzioni sociali che anche solo vedere un tizio in ciabatte (non infradito per giunta, bleh!) che gironzola allegramente in mezzo a noi omologati incoscienti ci rende irrequieti. Lui era l'unico sano in mezzo a un branco di formiche tutte identiche...
... O forse era semplicemente uno che il giorno prima aveva sporcato tutte le scarpe in suo possesso (gli uomini diversamente dalle donne non ne possiedono milleccento paia) e non poteva far altro che uscire o scalzo o in ciabatte!
Beh, fosse questo il caso, vaffanculo, guarda che pappardella m'hai fatto scrivere!

67 commenti:

  1. Sincera? A me fan schifissimo sia tra le mura domestiche che in spiaggia xD
    Infatti ogni qualvolta in cui il mio uomo si presenta al mio cospetto con quelle cose la mia libido prende un aereo per il Brasile xD
    Sarà pur vero che ognuno è libero di metter ciò che vuole, ma queste (e i sandali con il calzino) sono violenze psicologico-visive :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammettiamolo dai, sono davvero cose inguardabili (i sandali col calzino soprattuttamente!).
      Ahah la libido parte per il Brasile :)

      Elimina
  2. Perchè girava in ciabatte?
    Prima di uscire ha letto un po' online ha visto che si parla di qualsiasi cosa e si è chiesto come fare a finirci senza accoppare qualcuno: le ciabatte gli sono parse un ottimo metodo.

    Mara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un furbone questo personaggio! E' avanti senz'altro!

      Elimina
  3. Se c'è una cosa che ho imparato, è che d'estate tutto è permesso. Tipo gente che gira in costume anche in luoghi che decisamente non assomigliano al mare, ma neanche lontanamente. Se paragonate a certi casi, quelle ciabatte sono decisamente innocenti. Senza contare che le infradito sono secondo me la cosa più scomoda del mondo, quindi se uno proprio deve vagare indossando ciabatte che sarebbero degne solo a bordo piscina, che almeno scelga la versione comoda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai anche abbastanza ragione ma... era freddo diamine! :D Vabè, fresco ecco. Non era proprio il massimo stare in ciabatte con quel tempo, giuro. Le infradito però non puoi dire siano scomode suvvia, sono molto più comode di quelle lì che scappano via come dice Misa qui sotto.

      Elimina
  4. Io ODIO quelle ciabattacce! Fin da quando ero piccola! Perché quando uscivo dall'acqua e me le infilavo il piede mi slittava tutto fuori!
    Infradito tutta la vita!
    Comunque te ti vedo più tipo da queste ciabatte xD
    Con tanto love!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ettepareva. Se non mi lanci una frecciatina al giorno tu non sei felice eh? ;)

      Elimina
    2. Ebbene si Davi, sei la mia valvola di sfogo!
      Perchè tu te le prendi così, senza replicare xD
      Ma ti voglio tanto bene, lo sai!

      Elimina
    3. Sfogati sul moroso cazzooooo!!! O sul cazzo del moroso? Ahahah che bel gioco di parole no?

      Elimina
  5. Guarda da una che per anni ha preso l'aereo in pigiama (soprattutto dagli USA a qui che se partivo così qui mi arrestavano) non può che piacere tanto il "perché no?"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In pigiama? E perché??? (non rispondermi con ''e perché no?'' xD)

      Elimina
    2. Perché è comodo per farsi 14 ore di aereo :D

      Elimina
    3. Viaggiare in pigiama è un'idea geniale!

      Elimina
    4. Hai anche ragione. Io opterei per la tuta. Tuta tuta la vita :).... Che battutaccia.....

      Elimina
  6. L'Italia è uno dei tanti Paesi che tende a giudicare. Siamo dei giudici 24h al giorno.
    Non so se sei mai stato a Londra (o NY o qualsiasi altra città cosmopolita), ma ti accorgi quanto sia diverso lì. A Londra vedi gente allucinante che gira per strada che è impossibile non girarsi e fargli una "radiografia giudicatrice", eppure ... sempre se ci hai mai fatto caso (io ci ho fatto caso), a Londra gli unici che si girano a giudicare sono proprio i turisti perché i Londinesi (che non necessariamente sono britannici ma semplicemente vivono lì) non ti cagano neanche. Della serie ... fai quel cazzo che ti pare se ti fa stare bene che io faccio quel cazzo che mi pare perché mi fa stare bene.
    E' questa è una roba fichissima ed è il motivo per cui posti come Londra siano mentalmente più avanti di noi. Non hanno paura di essere giudicati e se vengono giudicati se ne fregano.
    Perché cazzo non sono nata là, mannaggia a me????? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, viviamo in realtà piccoline, che ci possiamo fare? Io faccio che scrivo post interi appena vedo qualcosa di strano xD Che italiano che sono!!!

      Elimina
    2. Beh grazie a Dio viviamo in un mondo in cui vige la libertà di opinione e di espressione (più o meno), quindi che tu possa farci un post e che lui se ne possa andare in giro con le sue ciabatte è più che lecito. Quello che volevo dire e che secondo me è importante è che tu non dia un giudizio davanti a lui e che lui non si vergogni di metterle e per questo non metterle più.
      Insomma, viva la legge del "facciamo quel cazzo che ci pare ... ma con rispetto" :-D
      Are you with me? ;-)

      Elimina
    3. Ah beh assolutamente. Poi non ho viaggiato molto ma ho notato anch'io che a Londra si fanno i cazzi loro e ognuno si veste come gli pare. Paradiso :)

      Elimina
    4. Guarda... meglio te che ti domandi come mai le ciabatte... a chi fa dei post su cosa mettono nel loro carrello quelli davanti a lui alla fila del supermercato.
      Con tanto di disamina dei pro e contro di quel prodotto e quell'altro e descrizione della persona in questione, che però non aveva le ciabatte. ;-)








      Un attimo.
      Non è che un post del genere lo hai fatto e me lo sono perso, vero?

      Elimina
    5. Mai farei un post simile, sai che palle :)

      Elimina
  7. Io in piscina invernale uso le ciabatte.
    Le infradito non mi piacciono e d'estate non uso niente.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sei old style. Prova le infradito e incontrerai l'amore della tua vita, assicurato ;)

      Elimina
    2. Non uso proprio niente, faccio prima :)

      Moz-

      Elimina
    3. "niente" si usa solo alle Maldive. Altrove c'è l'antitetanica... (io con le infradito pure ai matrimoni ci andrei.. eheh..)

      Elimina
    4. Ma Moz è un eterno dodicenne, che ci possiamo fare...

      Elimina
  8. le ciabatte pare siano diventate un must quest'anno! Sono fighe...o meglio, così dicono.
    perchè a me paiono davvero orrende!
    Poi il "perchè no?" è tutta un'altra storia!
    ex-Olly :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, qualche anno fa andavano quelle ciabatte orrende che sembrano quelle da ospedale, non so se hai presente. Babba bia...

      Elimina
    2. Cerve', ho presente fin troppo bene!!!!
      Difatti mi rifiuto di seguire la moda e mi elevo sopra le masse proprio per evitare di incorrere in errori così marchiani.
      Si è mai visto che io esca di casa con quella roba lì ai piedi...manco in piscina..manco in casa!!! Orroreeee!

      Elimina
  9. Oddio che brutte quelle ciabatte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbastanza, siam d'accordo ;)

      Elimina
    2. ..quelle in fotografia sono una fracchiata fuori tempo massimo... ma ammetto che troppe ancora ne girano... ;)

      Elimina
    3. Bisognerebbe mettere dei cartelli di divieto all'entrata delle spiagge /piscine xD

      Elimina
  10. Urende. Loro e le ciabatte da casalinga disperata, che han fatto "colorate", ma sono da domiciliari lo stesso...

    RispondiElimina
  11. molto molto bello questo post.
    Siamo omologati e tendiamo a giudicare senza sapere, senza conoscere.
    E spesso gli strani siamo proprio noi criticoni.
    Per le ciabatte che dire.. quest'anno vanno di gran moda. Spero di non essere colpita da questa fashion mania! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manuela ;) Tanto staresti bene lo stesso ;);) sbammm

      Elimina
  12. A me piacciono le ciabatte, a me piacciono gli uomini in ciabatte. Ti dirò di più, a me piacciono gli uomini IN INFRADITO. Li trovo molto "Amigos, vamos a la playa! Hola! Hola!", danno quel nonsoché di sciallo che mi piace un casino.
    E odio chi giudica una persona per il suo look. Ma uno sarà libero di vestirsi come cavolo gli pare?!
    Quindi...PERCHÈ NO? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il nuovo trand dell'estate? #perchéno ? :)
      Si beh sarebbe bello poter essere liberi di vestirci come ci pare senza ricevere occhiate e compagnia bella. Purtroppo tutti pensano così e contemporaneamente tutti giudicano. .. sicché. ...

      Elimina
  13. Non mi piacciono ciabatte ed infradito e le uso solo per uso domestico, ma non ci vedo niente di male nel tipo.
    Almeno in un mondo pieno di Nike, Adidas ed Hogan, si è distinto dalla massa. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che si sia distinto (e rinfrescato i piedi) è certo :)

      Elimina
  14. Un mio amico d'estate si mette le ciabatte di plastica, sono orrende, glielo dico tutti gli anni e lui ride. Si diverte a vedere le facce schifate!
    Io comunque sono pro-infradito anche per gli uomini, basta che si taglino le unghie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io son sempre pro infradito :) E il tuo amico è un genial!

      Elimina
  15. Io sono per il girare scalza laddove possibile :P Visto però il tuo amico da una piccola osservazione ha dato il via ad un megapost :P

    RispondiElimina
  16. Ok, la ciabatta è proprio brutta, ma devo dire che neanche la tua serata dev'essere stata spettacolare visto cotanto rimuginare su quelle benedette ciabate! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mallasciastare una serata indimenticabile! Ci devi crederCi ;)

      Elimina
    2. Ah... io sta gente che non capisce come si possa prepararsi a mente le bozze di post chilometrici in meno di cinque minuti, e poi fare altro, non la capisco.

      ^_^



      Elimina
    3. Ahi ahi ahi Giuseppe, qui la coniglietta ti lancia frecciatineee ;)

      Elimina
    4. Ma no, nessuna frecciatina.
      Era solo... la confessione di una logorroica. :-D

      Elimina
  17. Ah, ho verificato se mi fosse mai capitato di parlare di ciabatte.

    No così... ero in vena di dare un'occhiata all'archivio del blog, se mi sono definita l'archiviatrice ogni tanto dovrò ben dimostrarlo, o anche no.
    Insomma è successo due volte, ma ero in casa e c'entrava Apple.
    In entrambi i casi.
    Per un momento mi è venuto il magone, poi però... che ridere a ricordarmi con che muso tipo: ancora qui stai?
    Che se la guardavo mica poteva combinare qualcosa. La fetente.
    Tipo questo:
    http://latanadirabb-it.blogspot.com/2009/01/lagguato.html

    La chiamavo fetente a ragion veduta.

    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. Sempre e solo ciabatte!
    Se un giorno ti incontrerò dal vivo ti darò la mano in onore a questo post!

    RispondiElimina
  20. Ahahaha che epilogo!! :D
    Effettivamente uno si potrebbe fa' anche i cavoli suoi senza sentirsi a disagio per un paio di scarpe altrui..che poi cioè non si sente in disagio chi le indossa perchè mi devo rovinare l'umore io? Almeno era vestito coordinato? Che una cosa è uno che si mette le ciabatte e gira in tenuta da mare o comunque estiva, un'altra uno che le mette sotto al vestito...nel primo caso vivi e lascia vivere...nel secondo, saranno sempre cacchi suoi...è che tra la "guardabilità" altrui e il disagio personale dovrebbe passarne un bel po'...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non era per niente coordinato :D Almeno credo... non ricordo. Meno male c'ho dedicato un post. W il disagio!!!

      Elimina
  21. Ahahahha… come le detesto quelle ciabatte! ;)

    RispondiElimina
  22. l'uomo, a parer mio, non dovrebbe girare in ciabatte MAI e poi MAI...
    le infradito sono appena sopportabili, ma non gradevoli a vedersi...
    quelle ciabatte da piscina pomeridiana di metà anni '90 mettono tristezza dal profondo, ma danno anche una profondissima idea dell'autostima dell'omino che le indossa, questo è poco ma certissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma come dovrebbe fare il tuo uomo ideale se dovessevandare al mare o in piscina? :)

      Elimina
  23. Non ho capito perché le donne dovrebbero scappare per una cosa così stupida e superficiale.
    Io non sto a vedere come una persona è vestita.
    Se mi piace lui, se mi piace il suo sguardo e il suo sorriso e ha qualcosa di profondo e interessante da dire cosa mi importa di quello che si mette ai piedi? Per me potrebbe pure girare in spiaggia con gli scarponi da neve...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però col caldo quando li toglie secondo me scappi via :)

      Elimina
  24. quando ero bambina io mi VERGOGNAVO ad andare in giro in ciabatte, ma pure al mare, o se ero da mia nonna d'estate e arrivava un ospite qualunque! ora invece ringrazio le infradito perché mi hanno fatto rivalutare l'idea del sandalo. ma una volta faticavo a mettere anche quello, pure d'estate. in più, credo di avere dei problemi con i piedi della gente. quelli brutti, se sono in mostra, non riesco a smettere di guardarli. una cosa da vomito. in ogni caso, se suona il postino, io prima di uscire infilo le scarpe. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah abbastanza particolare direi. Beh io al postino a volte apro scalzo... d'inverno... perché ho paura che scappi coi miei ordini da amazon :)

      Elimina

Vuoi parlarne? Lasciami un commento!
Ti piace quel che hai letto? Condividi sui social!
Non ti piace? Fa' come sopra! ;)