17/03/14

Starsi in culo da soli.

Come sapete al quando toglierò l'anonimo, il 25 marzozzone, manca poco. In questi giorni sto rivedendo tutto ciò che ho pubblicato nel blog dall'inizio alla fine. Una rottura di palle, devo dirvi la verità. Ci sono momenti in cui rileggo e mi diverto assai, alcune cose le avevo quasi rimosse, alcune battute le trovo brillanti. Sì, sto dicendo mi trovo simpatico da solo. Altri articoli però li leggo e... babba bia, che merda! 
La prima cosa che mi è saltata all'occhio è l'abitudine, ormai quasi del tutto sparita, di ''virgolettare'' le parole che non esistono. Ero ''piuttostamente'' precisino a quanto pare, eccessivamente preoccupato che voi non avreste capito che io, in realtà, scrivevo male apposta. Altro orrore che mi sono ritrovato sono le frasi sceme con precisazioni tra parentesi subito dopo la loro fine (anche qui con l'intento di specificare il tutto, di nuovo temendo che voi non poteste capirmi). La peggiore merda in cui mi sono imbattuto però, porcocaxxo, è l'autocensura del linguaggio scurrile: caxxo, son cose che ti turbano nel profondo, davvero. E non parliamo dei punti esclamativi! Non fatemene parlare! Mai! Per cartiàdiddio! Perché pure quelli erano ovunque!!! Ma vi giuro, una cosa assurda!!!!
Accoppati Cerv!
Tralasciando il fatto che certi post racchiudono in sé una sorta di pesantezza sintattica esasperante, pesante quasi quanto la pesantezza del discorso che ho iniziato con questa nuova frase, io mi chiedo se forse non sono io ad essere troppo pignolo. Infondo è proprio da quei bruttipost che mi sono fatto conoscere, e insomma, a giudicare dai commenti non è che erano poi così brutti! Auto criticarmi mi prende davvero male... 
Il punto è che mi da fastidio dovermi correggere, ancor più fastidio accorgermi di dovermi correggere, e quest'ultimo aspetto mi punzecchia soprattutto nei racconti. A rileggerli a distanza di tempo, spesso e volentieri, trovo delle brutture davvero raccapriccianti. Come diamine ho fatto a non notare quelle virgole tutte sballate, quell'aggettivazione che stremerebbe persino il catafratto e sibaritico Dipré, e quelle frasi uscite fuori da chissà quale mente deviata?! Se fanno schifo a me, come posso sperare possano piacere a voi? 

Passo a voi la questione quindi: vi è mai capitato di rileggere i vostri vecchi post e, nel caso, i vostri vecchi racconti e sentire l'impellente necessità di cambiarli? E vi 'è mai capitato di starvi in coolo da soli? Vi giuro, un paio di volte mi sarei pigliato a cinquine da solo...

Bacato: ''Guarda che anche ora sei parecchio insopportabile...''
Cervello: ''Tu stazzitto tu!''