28/02/14

Concorso di scrittura, febbraioli festeggiamenti, Bukowski e tette citazioniste.

Buongiorno regazzi!
Di che voglio parlarvi oggi?
Intanto vi segnalo un concorso di scrittura ideato dal buon Salomon Xeno, che dal blog Argonauta Xeno anche quest'anno ci offre la possibilità di partecipare al 3 Narratori, stavolta ''rinnovato'' e con un sottotitolo piuttosto intrigante che vi invito ad approfondire seguendo il bando del concorso al link. 3 Narratori- il libro delle ombre sono sicuro stuzzicherà più di qualcuno di voi. Io parteciperò come feci l'anno scorso (scrivendo 'The will of the gods'), sto solo aspettando mi venga una buona idea. Sì, aspetta e spera. La data di scadenza è per il 12 maggio, correte!
''Nessun individuo può sfuggire alla propria ombra''

Poi volevo dirvi che, uhmm...
Questo fine settimana c'è stata una quadrupla festicciola di compleanno. Avendo amici febbraioli come me (febbraio si chiama così proprio per il fatto che ci sono alte probabilità di prendere la febbre, e se non lo sapevate documentatevi, ignoranti!) s'è colta l'occasione per augurare buoni ventiehmehm anni a tutti quanti. Come regalo sapete che m'è arrivato? Una magnifica, splendida, profumata e soprattutto utilissima... schiuma da barbara! Nello specifico: una schiuma da barbara per uso frequente. Davvero, utilissima, grazie, stronzi! :)
Ve ne parlerò con qualche fotonica in allegato più avanti, vedrete.

Martedì sono stato a Verona con un'amica, shopping di libri. Libri universitari. Che gioia leggere i libri di studio. Però ho letto pure un libricino di racconti di Bukowski. Sapete, ho le bacheche intasate da ragazze con le tette al vento (cosa che non disdegno affatto), tette citazioniste per esser precisi, quelle che con le citazioni di zio Charles ci vanno a braccetto per dare l'aria intellettuale. A me le tette piacciono pure normali, poi fate voi. Ero in biblioteca pochi giorni fa comunque, e ho visto il libro di zio e me lo son pigliato. Ho pensato a quanto possa essere magnetica la sua maniera di scrivere, perché parla di cose semplici e quotidiane ma lo fa in un modo così affascinante che ti ci restano incollati gli occhi. ''Confessioni di un codardo'' era, un libro pieno di sbronzi e bar.

Ho perso il kindle. Non lo trovo più, sul serio. Dove cazzo l'ho messo? Perché perdo tutto? Perché sono disordinato! Poche persone hanno potuto vedere la mia stanza al suo stato naturale, quello quasi quotidiano per intenderci, e queste poche ne sono rimaste giustamente sconvolte. Sono un porco di natura. Non amo il casino ma la pigrizia mi violenta puntualmente. Violenta pure la mia stanza di conseguenza. Rimedi a tutto ciò? Donne, venite a trovarmi. (questo blog sta diventando peggio di Uomini e donne della defilippa, c'è da preoccuparsi...)

Sto ascoltando Stromae, quello che canta in francese, quello diventato famoso un paio d'anni fa con Alors on dance. Uhm, mi fa schifetto. Ma fin che spotify va tu lascialo andare. Lo lascio andare allora. Ora stendo i panni che sembra stia venendo la prima, vera, primavera. Lo dicono pure i prati davanti casa e quindi c'è da crederci. A meno che i prati davanti casa mia non si siano tutti rincoglioniti scacazzando fiori in ogni dove.
Allora ciao!!! Vi saluto coi tre punti esclamativi perché sento il bisogno d'urlare. Il motivo? Una nonnasordata nuova nuova che vi posterò presto. Qui le nonnasordate storiche. Allora ciao allora!!!