04/12/13

Le tre cose e Pieraccioni, per tre volte o forse più...

Oggi volevo parlarvi un po' di quel week end in Torino ma sapete, causa poco tempo, non lo farò. Che poi diciamocelo, al poco tempo non ci crede più nessuno, che uno se c'ha proprio voglia il tempo se lo trova sempre in qualche modo. E il fatto quindi è che ieri non c'avevo cazzi di scrivere e oggi, ovvero stamattina, starei studiando (anche se al momento vi sto scrivendo) dato che questo pomeriggio si ricomincia a lavur!

Quindi, che ne faccio io di voi? Nell'attesa del racconto (spostato a venerdì) di Torino vi annuncio un po' di cose. La prima, è che il tempo ce lo si può sempre trovare, e quindi non credete a chi vi tira pacco perché sommerso dagli impegni. Sapete, ci si lascia giù mezzo stipendio per accattarsi l'iphone 5c, quello low cost, quello che basta vendere soltanto uno dei due polmoni per averlo, e poi ti vengono a dire che il tempo per scriverti e/o chiamarti non ce l'hanno perché super impegnati... sì, come no! Super impegnati ad ammazzarsi di pugnette davanti a candy crush.
Poi, la seconda cosa che volevi dirvi, è che non mi ricordo più le tre cose che volevo dirvi, e quindi per questa number two rimedio dicendovi: avete visto che bella la nuova grafica del blog?! 

E ora arriviamo alla terza. Notate, ho saltato una riga così da rendere visivamente questo post più gratificante, per dargli un'aria di completezza. Poco importa insomma se coi contenuti questa scelta non centra na mazzuola laser. Comunque dicevo, terzo punto, è che...
Davvero, non so che dire. Brainstormingando la mia mente mi vengono i seguenti argomenti: le Iene, i cinesi, Pieraccioni, un incubo terrificante di cui scriverò un racconto, i benefici per l'università, la moglie di Pieraccioni, il freddo che proverò nello scaricare i camion, la faccia di Pieraccioni, il post sui post più letti di ottobre che ho scordato di postare e che posticiperò assieme al post dei post più letti di novembre, le gnocche che si è fatto Pieraccioni essendo attore e regista dei suoi stessi film, e a basta così che mi rimetto a studiare.

A venerdì allora eh! Si parlerà di Torino, di sicilianità, di blogger, di ubriachezza, di arte, di treni, di bionde e di uomini tutti stronzi. Buona giornata! 
Ah, se questo post non v'è piaciuto lamentatevi con Pieraccioni, che forse non centrerà nulla, ma merita comunque lo scatenarsi della nostra invidia anche solo sotto forma di insulti aggratis, fuori contesto, così, per sport... Guarda là che bocce...