22/02/13

Tu, non puoi, passare!!! Come scusa?!?!

Ve la ricordate la celeberrima scena in cui Gandalf si metteva a urlare contro quel bestione infuocato prima di venire malamente pigliato per le caviglie e finire nella mmerda che più mmerda non si può!? Ecco, non centra nulla con questo post! Oggi parliamo di tale frase quand'essa viene utilizzata (in modo parecchio offensivo) dai gorilloni che vengono solitamente posti al di fuori delle discoteche e/o locali cool. 

Ora, personalmente, e fortunatamente aggiungerei, non ho mai avuto la sfortuna di beccarmi una di queste pugnalate all'orgoglio. Quando volevo entrare in un locale ci sono sempre passato senza alcun problema. Stesso non si può dire per alcuni miei amici e conoscenti. Assistere ad un... 

''No, mi dispiace. Tu non puoi entrare.''
''Perché scusa?!''
''Perché il tuo abbigliamento non va bene! Sei in felpa!''
''Ma pure quello è in felpa ed è appena entrato!''
''Io non ho visto nulla...''
...un po' di merda ci rimani. Ed era vero. Pure l'altro era in felpa ed è passato, e lui, il gorillone gran cogone l'aveva visto bene, e aveva visto altrettanto bene pure le due donzelle semi-nude che si portava appresso. Io poi lo capisco l'amico, perché si era al mare, faceva freschino e tirava l'arietta quella che se ti piglia poi è cacca a spruzzi. Non possedeva una camicia e lui doveva  pur coprirsi! Mannaggia alla brezza marina mannaggia... Ed eccola lì allora dove sta la questione. Immagine. Pura e semplice immagine. (Più c'è bernarda insomma e più la buona immagine aumenta!). E si ha perciò questo difendere l'immagine del posto (difendere un po' a cazzodicane) che va a cozzare con la buone maniere e il buon senso che ognuno dovrebbe avere.
Immaginate un po' voi come ci si rimane quando queste facce di coolo (perché lo sono, cazzo! e scusate il linguaggio sciolto) ti guardano dall'alto al basso e ti dicono sostanzialmente che tu sei una merda, che tu non puoi entrare perché non sei all'altezza delle altre persone, che sono tuoi coetanei e pure più piccoli, che invece sono dentro a divertirsi. Immaginate poi dover subire tutto questo di fronte a codeste persone di cui ho appena accennato (ho usato ''codeste'' per non ripetere ''queste'', sarò bravo no?! ma sta' zitto Cervello và!), che invece possono entrare, e ti sfilano davanti ridendosela sotto i baffi, in infradito, che quelle vanno bene invece. Ecco, a quel punto, previa discussione col tizio rimasto fuori, ci siamo decisi ad andarcene dal posto e lasciar perdere. Ma ditemi voi se è possibile...

Io posso capire che ci siano delle regole, un'immagine da tenere e tutto quel che vi pare, però che cazzo! Non potete mettervi a fare la selezione davanti a una cazzo di discoteca che tra l'altro non è che sia il Billionaire, e rovinare così la serata a tutta una compagnia, facendo in più sentire dimmerda una persona. Che poi c'è poco da sentirsi merde. Le merde sono loro, punto. Immagine una gran sega! Ci mettessero un piccolo Gandalf a fa' sto lavoraccio! Che magari col suo indiscutibile stile e usando qualche tonnellata di buone maniere in più ci si può pure parlare e ragionare assieme di fronte a certe decisioni incontestabili che se ci provi ti tirano pure un cartone sul muso!

Voi che pensate di queste disdicevoli situazioni da Irritonio Cercopizze(cit.)?! A me 'sto sistema di cose sinceramente, sta un po' sulle bolle...