06/12/12

Le 5 leggende! Il film che pure in 3D ha saputo deludermi...

Di questo filmozzo DreamWorks bisogna dire subito subito che ha un grandissimo pregio: visivamente è una bomba! Se visto in 3D poi... Vabè penso lo sappiate che io e la terza dimensione andiamo d'amore e d'accordo, e quindi potrebbe risultarvi difficile credermi. Nei film d'animazione però ritengo che il 3D sia quasi sempre eccellente e si sposi bene con la pellicola. 
Dicevo comunque che è un film visivamente potente. Questo Le 5 leggende presenta infatti molta, moltissima azione (anche troppa oserei dire) e ovviamente dei combattimenti pazzeschi! Ma andiamo con ordine che altrimenti non si capisce na cazzuola laser di Spalmen...

Ebbene in modo veloce veloce qui si racconta appunto la storia di Jack Frost, un ragazzino (nell'aspetto, perché in realtà c'ha sui 300 anni) che viene scelto come nuovo guardiano (e guardiano penso corrisponda a ''leggenda'' del titolo, che ovviamente è stato tradotto un po' da culo da ''Rise of the Guardians'') per difendere i bambini da un nemico subdolo e potentissimo: La Paura! Abbiamo quindi un'iniziale presentazione di Jack (''ma chi è Jack Frost?'' si sentiva in sala, ''Boh, mi pare un tizio di Halloween tipo?!'') che comprendiamo non sapere perché si ritrova nella sua situazione, e vediamo lottare con tutte le sue forze per riuscire a farsi ricordare dai bambini! Questi infatti, non credono in lui e non ne sono quasi a conoscenza (tipo i tizi che erano al cinema con me), ma conoscono bene quelli che sono gli altri 4 guardiani del film: Babbo Natale (super tatuato, panzuto e armato di sciabole), il coniglietto ''canguro di un metro e ottanta'' pasquale (che spacca cooli col bumerang), la fatina dei denti (molto fico vedere il suo ''rivale'' europeo, il topolino) e infine l'importantissimo Sandman (un simpatico omino incaricato di diffondere i bei sogni nei pischelli!)!
E insomma molto semplicemente la trama si svolge con questi 5 Guardiani che tentano in ogni modo di contrastare la Paura, desiderosa di farsi ''ricordare'' e conoscere dai bambini (molto simile a Jack Frost quindi) e bramosa di far cadere nell'oblio i Guardiani, portando i piscialletto del mondo a smettere di credere in loro.

Ecco, la parte che più m'ha deluso è lo svolgimento degli eventi, lo sviluppo della narrazione. Questo film si basa tutto su accadimenti abbastanza scontati che si succedono uno dopo l'altro. Tristezza. Chiacchiere-Paura-Botte-Chiacchiere-Paura-Botte. Bello 'nevvero?! Gli spunti potevano essere molti eh, a partire dal passato di Jack Frost che nel momento in cui veniva mostrato ero lì a sperare ''Fa che sia una figata strappalacrime o cchenesò, così tutto il film si risolleva!''. Ma niente da fare... A questo punto uno spererebbe di poter contare su un umorismo salvificatore (il correttore segna errore, mi sa che 'sta parola non esiste) ma, che ve lo dico a ffare che non ci siamo proprio!? Si ride ogni tanto, e ovviamente non basta. Poche risate, anche se sincere, e quindi visto il difettaccio di cui sopra, molta noia. Il vero punto di forza insomma sta nell'impatto visivo. Ambientazioni stupende, covi dei Guardiani davvero fichissimi, e inquadrature aeree (e quindi pure gli scontri che sono tanti) davvero mozzafiato. Il 3D perciò aggiunge molto, davvero! 

Ecco non mi sono dilungato tanto perché c'è poco da dire sul serio! Pochi contenuti ma impacchettati con carta da regalo scintillante!
Il punto è, vale la pena spendere 9 euri per un film così?! La risposta è... Boh! Io non l'ho trovato 'sto gran filmone. E quindi, potessi tornare indietro, lo guarderei senza 3d, probabilmente col rischio di stufarmi ancora di più perché indebolirei l'unico autentico punto di forza della pellicola. Ecco... Peccato!