28/06/12

Gay Pride: l'evento imbarazzante!

Anni fa, si e no all'età di anni 12 o 13 anni, assieme ad alcuni amici davanti alla tv, mentre trasmettevano un servizio sul Gay Pride:

CervelloBacato: ''Oddio! Uomini con le chiappe al vento che si slinguazzano tra loro. Che schifo!''
Amico: ''Ma non si vergognano? Mamma mia!''
Altro Amico: ''Beh ci sono pure le lesbiche mezze nude! Guarda che gnocche!''

Ecco qui riassunto in tre righe il pensiero di milioni di persone quando si parla di Orgoglio Gay.
Ma perchè poi, Orgoglio Gay? Bisogna essere orgogliosi di essere omosessuali adesso? Devo forse essere orgoglioso di non esserlo?! Dovrei  forse provare orgoglio nel preferire pasta e patate a pasta e piselli?! (oh, che curioso gioco di parole m'è uscito!).


A quanto pare, nel 2012, c'è bisogno si, di essere orgogliosi. Di essere orgogliosi dei propri gusti. Perchè altrimenti, se non lo fai, le persone moralmente rette ti mettono i piedi in testa. Si ma, non è mica così per dire eh! Te li mettono proprio in testa, te lo spaccano quel tuo cranio, sperando forse di farti ritrovare il senno, di farti recuperare la ragione finchè non dici:
 ''Ehi! A me piacevano quelli del mio stesso sesso! Ero sicuramente malato ma grazie a voi sono guarito! Voi e il vostro santissimo linciaggio! Grazie mille!''

Oggi, si e no all'età di 20 e qualcosa anni, assieme ad alcuni amici davanti alla tv, mentre trasmettono un servizio sul Gay Pride:

Politico: ''Evento imbarazzante, vergognoso, sporco, una vergogna indecente per la nostra società, un'offesa al buon gusto!''
Esponente del clero: ''E' immorale, vizioso, peccaminoso!''

CervelloBacato: ''Oh ma oggi quanti ne abbiamo?''
Amico: ''Boh.. 23 mi pare''
CervelloBacato: ''Ma di che anno?''
Amico: ''2012...?!''
CervelloBacato: ''Ah giusto... Guardando qui avrei giurato d'esser finito negli anni '60!''

E' triste. E' davvero triste sentire certe cose, soprattutto se escono da certe eminenti bocche. 
Ora io mi chiedo, Ma quanto sarebbe bello il mondo se non ci fosse 'sto Gay Prade?!


Un mondo senza Gay Pride, perchè se si vedessero per strada due uomini che si baciano non ci si scandalizzerebbe, e se fossero due donne nessuno direbbe porcate!
Un mondo senza Gay Pride, perchè nessuno si sentirebbe offeso e costretto a dover difendere la propria ''diversità'' in una piazza.
Un mondo senza Gay Pride, perchè la diversità, così accettata, nemmeno la si sentirebbe più!

Perchè ''le chiappe al vento di due uomini'' ad una parata ''sono scandalose'', ma quelle di due donne che ballano in tv ovviamente no! 
Perchè ''L'omosessuale è innaturale! Immagina tu un mondo in cui è permesso ai gay di adottare bambini, che poi diventerebbero froci pure quelli! E poi!? Ci ritroveremmo in un mondo di gay e ci estingueremmo! No no, non è naturale l'omosessualità!''

La cosa incredibile è che queste frasi non me lo sono mica inventate io eh! Le dicono e le pensano per davvero! Ma che motivo mai ne avranno questi, d'aver tanta paura e ribrezzo per l'omosessualità? 


Ne siamo immersi cari miei. Siamo immersi fino al collo di un preparato che ci sparano direttamente nel cervello. L'omosessualità è il Male, l'omosessualità è Innaturale, l'omosessualità è peccaminosa e figlia di Satana, è una Malattia! Evitatela e distruggetela, solo così potremmo un bel giorno vivere in un mondo migliore!


Purtroppo questo preparato per la mente, ce lo becchiamo inconsapevolmente tutti. Abbiamo un'intera società rimbambita di queste cazzate. Per questo si ha paura di fare il outing (anzi per questo esiste di per sè), si ha un senso di ribrezzo per due uomini che si baciano (per quanto io sia tollerante lo ammetto, è una cosa che un po' di fastidio in passato me l'ha provocato), si temono i pestaggi da parte di gente ''benpensante'' che potrebbe conoscere il ''segreto'' proibito! Per questo dei bambini di 12, 13 anni trovano naturale provare sdegno per un gesto tanto dolce e innocente come un bacio.

Qui allora sta il significato del titolo. Il Gay Pride è l'evento imbarazzante. Ma imbarazzante per me e per tutti coloro che sono stufi di quest'innaturale (questa si che lo è) voglia di discriminare, insultare e violentare il ''diverso''. Il Pride è imbarazzante perchè nel 2012 c'è ancora il bisogno di scendere in piazza per far valere non un diritto, ma la natura stessa della persona. 



Se mai un giorno perciò dovessero cessare queste sfilate, sarà sicuramente un giorno bellissimo, perchè quel giorno il ''diverso'' avrà fatto finalmente capire al ''normale'' quanto poco naturali fossero le sue violenze. Quel giorno, caro il mio Papa, saremmo si tutti uguali di fronte al tuo Dio! Fino ad allora però, dateci dentro e fatevi coraggio! Non siete soli!

P.s Sfogo partito leggendo Qui e Qui --''