28/06/12

Gay Pride: l'evento imbarazzante!

Anni fa, si e no all'età di anni 12 o 13 anni, assieme ad alcuni amici davanti alla tv, mentre trasmettevano un servizio sul Gay Pride:

CervelloBacato: ''Oddio! Uomini con le chiappe al vento che si slinguazzano tra loro. Che schifo!''
Amico: ''Ma non si vergognano? Mamma mia!''
Altro Amico: ''Beh ci sono pure le lesbiche mezze nude! Guarda che gnocche!''

Ecco qui riassunto in tre righe il pensiero di milioni di persone quando si parla di Orgoglio Gay.
Ma perchè poi, Orgoglio Gay? Bisogna essere orgogliosi di essere omosessuali adesso? Devo forse essere orgoglioso di non esserlo?! Dovrei  forse provare orgoglio nel preferire pasta e patate a pasta e piselli?! (oh, che curioso gioco di parole m'è uscito!).


A quanto pare, nel 2012, c'è bisogno si, di essere orgogliosi. Di essere orgogliosi dei propri gusti. Perchè altrimenti, se non lo fai, le persone moralmente rette ti mettono i piedi in testa. Si ma, non è mica così per dire eh! Te li mettono proprio in testa, te lo spaccano quel tuo cranio, sperando forse di farti ritrovare il senno, di farti recuperare la ragione finchè non dici:
 ''Ehi! A me piacevano quelli del mio stesso sesso! Ero sicuramente malato ma grazie a voi sono guarito! Voi e il vostro santissimo linciaggio! Grazie mille!''

Oggi, si e no all'età di 20 e qualcosa anni, assieme ad alcuni amici davanti alla tv, mentre trasmettono un servizio sul Gay Pride:

Politico: ''Evento imbarazzante, vergognoso, sporco, una vergogna indecente per la nostra società, un'offesa al buon gusto!''
Esponente del clero: ''E' immorale, vizioso, peccaminoso!''

CervelloBacato: ''Oh ma oggi quanti ne abbiamo?''
Amico: ''Boh.. 23 mi pare''
CervelloBacato: ''Ma di che anno?''
Amico: ''2012...?!''
CervelloBacato: ''Ah giusto... Guardando qui avrei giurato d'esser finito negli anni '60!''

E' triste. E' davvero triste sentire certe cose, soprattutto se escono da certe eminenti bocche. 
Ora io mi chiedo, Ma quanto sarebbe bello il mondo se non ci fosse 'sto Gay Prade?!


Un mondo senza Gay Pride, perchè se si vedessero per strada due uomini che si baciano non ci si scandalizzerebbe, e se fossero due donne nessuno direbbe porcate!
Un mondo senza Gay Pride, perchè nessuno si sentirebbe offeso e costretto a dover difendere la propria ''diversità'' in una piazza.
Un mondo senza Gay Pride, perchè la diversità, così accettata, nemmeno la si sentirebbe più!

Perchè ''le chiappe al vento di due uomini'' ad una parata ''sono scandalose'', ma quelle di due donne che ballano in tv ovviamente no! 
Perchè ''L'omosessuale è innaturale! Immagina tu un mondo in cui è permesso ai gay di adottare bambini, che poi diventerebbero froci pure quelli! E poi!? Ci ritroveremmo in un mondo di gay e ci estingueremmo! No no, non è naturale l'omosessualità!''

La cosa incredibile è che queste frasi non me lo sono mica inventate io eh! Le dicono e le pensano per davvero! Ma che motivo mai ne avranno questi, d'aver tanta paura e ribrezzo per l'omosessualità? 


Ne siamo immersi cari miei. Siamo immersi fino al collo di un preparato che ci sparano direttamente nel cervello. L'omosessualità è il Male, l'omosessualità è Innaturale, l'omosessualità è peccaminosa e figlia di Satana, è una Malattia! Evitatela e distruggetela, solo così potremmo un bel giorno vivere in un mondo migliore!


Purtroppo questo preparato per la mente, ce lo becchiamo inconsapevolmente tutti. Abbiamo un'intera società rimbambita di queste cazzate. Per questo si ha paura di fare il outing (anzi per questo esiste di per sè), si ha un senso di ribrezzo per due uomini che si baciano (per quanto io sia tollerante lo ammetto, è una cosa che un po' di fastidio in passato me l'ha provocato), si temono i pestaggi da parte di gente ''benpensante'' che potrebbe conoscere il ''segreto'' proibito! Per questo dei bambini di 12, 13 anni trovano naturale provare sdegno per un gesto tanto dolce e innocente come un bacio.

Qui allora sta il significato del titolo. Il Gay Pride è l'evento imbarazzante. Ma imbarazzante per me e per tutti coloro che sono stufi di quest'innaturale (questa si che lo è) voglia di discriminare, insultare e violentare il ''diverso''. Il Pride è imbarazzante perchè nel 2012 c'è ancora il bisogno di scendere in piazza per far valere non un diritto, ma la natura stessa della persona. 



Se mai un giorno perciò dovessero cessare queste sfilate, sarà sicuramente un giorno bellissimo, perchè quel giorno il ''diverso'' avrà fatto finalmente capire al ''normale'' quanto poco naturali fossero le sue violenze. Quel giorno, caro il mio Papa, saremmo si tutti uguali di fronte al tuo Dio! Fino ad allora però, dateci dentro e fatevi coraggio! Non siete soli!

P.s Sfogo partito leggendo Qui e Qui --''






15 commenti:

  1. Cervy, mi hai proprio colpito con questo post.

    Da gay è comprensibile che io sia a favore del Pride e che lo spieghi a chi non lo conosce, ma quando sono gli eterosessuali ad apprezzarlo e a spiegarlo e a incoraggiarci sono ancora più contento ed orgoglioso.

    Sottoscrivo ogni parola che hai scritto, e ripeto: le tue parole hanno ancora più valore. Senza gli eterosessuali che ci aiutano in questa lotta non arriveremmo da nessuna parte.

    P.S. Oggi è il 28 Giugno ed è la giornata mondiale dell'orgoglio LGBT (lesbian gay bisexual transgender), quindi non potevi postare questo articolo in una data migliore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio che botta de culo! Cioè volevo scriverlo appunto perchè ne sento parlare in questi giorni ma non pensavo d'aver preso la data giusta xD

      Comunque si, avevo necessità di scrivere 'ste righette anche per sfogarmi dopo un personale diverbio avvenuto con un mio amico di opposto pensiero.

      Elimina
    2. Neppure io lo sapevo fosse oggi!
      Purtroppo però, come dici tu, è un tema che deve essere costantemente "manifestato" fino a che non ci sarà un vero cambiamento e questo, nonostante l'allegria e i colori del Gay Pride lascia veramente l'amaro in bocca.

      Elimina
    3. Esattamente. Che poi ancora troppo spesso non riescono a capire nemmeno il senso della manifestazione, e forse questo è ancora più grave.

      Elimina
  2. uuuuh bravo :D bel post! anzi bel punto di vista, specie considerando che sei etero :)
    però, se posso, anche essere lesbiche non è facilissimo, è vero si chiude più un occhio se due donne si baciano ( anzi magari a certi uomini piace pure) ma non è sempre così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beh certo, posso immaginarlo. Forse non traspare molto da qui perchè ho dato un punto di vista abbastanza maschilista. In genere siamo attratti non poco da due lesbiche, ciò non toglie che abbiano una marea di difficoltà pure loro. L'intolleranza becca sia uomini che donne

      Elimina
  3. Bel post!:-)Io spero che quel giorno in cui gli omosessuali saran liberi di manifestare il proprio amore senza esser preda di parole di pessimo gusto,arrivi presto. Nel frattempo,noi etero,futuri madri e padri,potremmo educare i nostri figli al rispetto.Visto che educare gli anziani e i chiusi di mente è tempo perso..(ma tentar si può sempre eh..).
    Non credo che le lesbiche abbiano una vita più facile rispetto ai gay. Vedere due lesbiche baciarsi crea lo stesso effetto di "strano" che suscita un bacio gay.Anche se di baci saffici ne ho visti meno,molti meno.Un bacio è un bacio.Non ci si scandalizza se a baciarsi son un vecchiotto con una ragazzina,perchè dovremmo scandalizzarci per un bacio gay?Un bacio è la manifestazione di due persone che si vogliono bene,siano esse etero o gay.Non amo i baci quando son troppo volgari o rasentano il ridicolo,ma questo a prescindere dal fatto che siano due gay o etero a farlo.E,devo dirlo,di fatto ho visto più etero baciarsi in modo platealmente volgare,che gay...Mah..speriamo nel prossimo futuro:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono moolto d'accordo con te! A me va bene tutto, ma la volgarità in entrambi i lati dev'essere evitata. Se un bacio con tre metri di lingua davanti a tutti mi da fastidio, mi da fastidio sia se sono due omosessuali sia sono due etero. Il rispetto quindi va in ogni direzione e dev'essere portato da tutti. Se vuoi dare un bacio a chicchessia dallo pure, ma se sei in pubblico cerca di non infastidire gli altri con uno spettacolino porno. Che poi c'è pure chi apprezza eh xD

      Elimina
  4. "... perchè quel giorno il ''diverso'' avrà fatto finalmente capire al ''normale'' quanto poco naturali fossero le sue violenze."
    Non potrei essere più d'accordo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E già! Ho letto il tuo post sull'argomento ieri mi pare. La pensiamo allo stesso modo come vedi :)

      Elimina
  5. Novantadue minuti di applausi! (Cit.)

    RispondiElimina
  6. Sottoscrivo tutto.
    Personalmente, non apprezzo troppo gli eccessi di un gay pride, ma solo perché mi ricordano troppo le donne che l'8 marzo vanno in pizzeria a fare il karaoke.
    Temo che il giorno in cui la bestia uomo imparerà il rispetto per chi ha preferenze sessuali, colore della pelle, status sociale, religione diversa dal suo è ancora lontano, molto lontano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli eccessi infastidiscono pure me, e penso siano un'arma a dopo taglio, però però però, vabé, ne ho già parlato sopra... Comunque sia è un modo di dire quello delle donne e la pizza col karaoke? Perché io so fanno ben peggio le donne l'8 marzo xD

      Elimina
  7. Bravo Cervello! :) Condivido in pieno!

    RispondiElimina

Vuoi parlarne? Lasciami un commento!
Ti piace quel che hai letto? Condividi sui social!
Non ti piace? Fa' come sopra! ;)