04/11/13

Le Interviste Bacate: Speciale VENDETTA

Benvenuti, cari lettori miei, a questo appuntamento speciale delle Interviste Bacate. Questo simpatico incontro di disperati dividerà le prime 10 interviste fatte dalle prossime, che inizieranno con la settimana che seguirà questa (l'ho messa giù in questo modo solo per non ripetere la parola ''prossime'').
Ora, che cos'è questo speciale VENDETTA? Semplice, tutti e dieci gli intervistati, le cui interviste potete trovare cliccando i vari nomi, si sono messi nei miei panni rimandandomi indietro la palla e quindi ponendomi due domande (scomode?) a testa. E quindi... Ualà! (w il francese):

-Tu cosa intendi per relazione complicata, senza giri di parole, chiaro e comprensibile?
Cervello: 
Sicuramente una relazione in cui l'intesa non va, sia essa mentale o fisica, e ad entrambe do uguale importanza. (do si scrive così o con l'accento?). Avendo avuto una relazione complicata diciamo che penso di saperne abbastanza al riguardo.
-Preferisci fare il toy-boy o solo il toy?
Daje che mo te faccio r'culo!
Bacato:
Il toy boy non è quel ragazzino che va con quelle più grandicelle? Beh, mi piacerebbe farlo, e pure parecchio! Detto questo, quando c'è da divertirsi sotto le coperte a me va bene tutto :P Datemi una pata...!!!

-Nel tuo piccolo, cosa faresti per migliorare il mondo?
Cervello: Potrei non tenere in standby gli elettrodomestici ma spegnerli completamente, cosa che faccio, oppure evitare di fare docce lunghe ore... Cosa che...
Bacato: Adoro stare sotto l'acquaaaaaaaaa....
Cervello: Insomma, senza elencare tutte le piccole cose ecologicamente giuste che si potrebbero fare, ti dico direttamente che l'ecologia e il risparmio energetico, che indirizza ad una distribuzione equa dell'energia, è secondo me la strada da percorrere per risolvere alla base gran parte dei problemi del mondo. Frase lunga, ripigliate fiato con calma.
-Qual è la più grossa stupidaggine che ti sia capitato di fare, per qualsiasi motivo?
Bacato: Stavo per urinare dentro ad un casco appoggiato su una moto...
Cervello: Poi l'ho fermato! Qualcosa di più basso di questo credo di non averlo fatto, ecco... Sì mi faccio schifo ma ero piuttosto alterato...

-Si parla di sempre di te , Cervè e di Bacato, ma una donna in questo terzetto non c'è? Una Cervellina o una bacata? Suvvia, svelami qualcosa sulla donna che ti fa battere il cuore... o devo credere che davvero te la fai con Moz?
Cervello: Moz potrebbe sembrare una valida alternativa, ma in effetti sono un grandissimo amante della patonza, quindi con tutto il rispetto, Miki mi dispiace. Una Cervellina non c'è al momento, ma mi piacerebbe... Diciamo che Bacato se la sta spassando con qualche toccata e fuga...
Bacato: 'Na botta e via! Così si dice no? 
Cervello: Sì, si dice così, ma sembri uno che ha un quintale di figa a dirla in questi termini, e in realtà...
- Raccontami la tua più grossa figura di Merda mai fatta? Raccontami la tua più grossa umiliazione PUBBLICA....
Bacato: Oh, oh, questa è carina! In pratica ero in prima/seconda media, avevo la tv col videoregistratore incorporato. Decido, la notte, di registrarmi gli scadentissimi porno che danno in tv per poi vederli il giorno dopo. Faccio tutto, e il giorno dopo ho la mia cassetta con le donne ignude. Vedi poi che quella era la cassetta di Dragon Ball, e mio fratello la mette nel video registratore di sotto e inizia a guardarla, e mia madre viene da me, mi sgrida e mi chiede la provenienza di tale cassetta... ''Ehm, non è colpa mia, è stato AmicoCheNonCentraNulla a darmela, io non l'ho nemmeno mai vista!''. 
In pratica ho dato la colpa ad un povero innocente, e quando questo mio compagno di classe è venuto a trovarmi, mia madre gliene ha dette un po'... Che pezzo di culo che ero. 
Umiliazioni pubbliche non me ne vengono però...

-Qual è il tuo rapporto con i fumetti e i cartoni animati?
Li adoro! Entrambi. Avessi più tempo starei sempre lì a rimbambirmici. Comunque sia non sono un grande esperto di fumetti, anzi tutt'altro. E devo dire che seguire blogger che ne parlano mi ha aiutato a orientarmi negli acquisti. Per quanto riguarda i cartoni ho un debole per quelli di Miyazaki tanto quanto per quelle cose orripilanti che passavano negli anni novanta. Ci sono cresciuto :)
-Se potessi diventare per un giorno il sidekick di un supereroe, chi sceglieresti?
Cervello: Robin è sfigato, quindi no. Facciamooo... Killua, di HunterxHunter, perché è... Misterioso, potente, elettttrico :)

-Come ti vedi tra dieci anni? Con chi? Dove? E avrai sempre un blog?
Cervello: All'estero, via, fuori dai coglioni, o quantomeno in un'altra città e con una compagna, con un lavoro, felice. Questo è l'importante, voglio essere felice e soddisfatto. Il blog, non so se questo, ma spero di averlo ancora. Scrivere al momento mi piace, l'interazione con gli altri è qualcosa di meraviglioso.
-Quanto conta la tua amicizia con alcuni dei tuoi lettori?
Cervello: E' un'amicizia strana, davvero. Io sono una persona che si sente legata anche con poco, anche con delle semplici chattate. Sono uno che parla di merda, dice cagate e spara le prime cose che gli vengono in mente anche se sono davanti a qualcuno. Il punto è: come reagirà l'altra persona quando le si parlerà faccia a faccia? Ecco, le ''relazioni'' a distanza sono strane, perchè non sai mai veramente come sarà quando ti ritroverai davanti questi amici. Io ve voglio bbene, davvero, alcuni di voi mi pare di conoscerli, li abbraccerei, mi ci farei due bevute e cazzeggerei alla grande, però il punto è che... Non lo so, c'è sempre quell'incognita che non puoi mai spiegarti e capire, finchè non trovi queste amicizie virtuali anche nel mondo ''vero''. Di certo le amicizie nate qui, per rispondere, un valore per me ce l'hanno. 
Bacato: E no, non mi tirerai fuori per l'ennesima volta le scuse del pinguino :P Però te voglio bbene comunque!

Beh ecco... Il punto è che The Mist è sparita dal web, ed essendo anonima come la troviamo? Help

Ci sarà un giorno in cui ti sgameranno, ma non è questo il giorno!!!
-Che cosa non vorresti ti venisse mai chiesto?
Bacato: Sei uno stronzo, posso dirlo? :) In simpatia eh! Non vorrei mi venisse chiesto chi sono in vera verità! Chi c'è dietro questo bel faccino colorato.
-Rispondi alla domanda che non vorresti ti venisse mai chiesta.
Cervello: Evvabbè, rispondo: sono Davide, molto piacere ;)

-Ma Cervello e Bacato in cosa sono simili e in cosa si detestano?
Bacato: Sono entrambi bellissimi, dei gran figoni, essendo la stessa persona. Io poi detesto lui quando non mi lascia libero di sfogarmi, di divertirmi, di fare lo scemo, di ballare, di urlare, di rendermi ridicolo.
Cervello: E io odio lui quando mi fa perdere tempo, quando non ci mette il 100% in quel che fa, quando non si pone obiettivi, quando si lascia andare al nulla e fa il menefreghista.
-Quando Cervello si innamora e porta nel talamo la fortunata, Bacato si muove con discrezione o irrompe sulla scena?
Cervello: Io tento in tutti i modi di darmi un contegno, sapendo che se lei fa il primo passo poi ci si diverte meglio. Il primo passo nel senso non primo primo, ma primo già un po' più avanti, capiamoci. Il punto è che quell'altro non resiste, cioè, se lui sente che la donzella c'ha un buon profumo si capisce più niente tutti e due e discrezione un par di cazzi... Ovviamente, a seconda della situazione e di ciò che dimostra volere l'altra donzella, noi ci comportiamo di conseguenza, niente attacchi alla I mercenari.

-Qual è stata, da bambino, la tortura più cruenta che hai inflitto a un povero insetto innocente?
Bacato: Costruivo dei fantastici resort con piscina per le formiche. Quelle però non gradivano nuotare, se ne stavano a galla immobili... Morte. Adoravo anche staccare loro le zampe. Aggiungo un'ultima violenza, che la facessero a me m'incazzerei proprio. Si era soliti andare a caccia di maggiolini nel primo mese estivo. La sera, quando il sole iniziava a calare, per i campi volavano questi insetti grossi quanto api, di colore arancione, del tutto innocui. Facevamo a gara a chi ne prendeva di più, poi li liberavamo. La violenza stava nel staccare quelli che trovavamo ad accoppiarsi, ma noi che ne sapevamo di cosa stavano a fare sti zozzoni!
-Se avessero ragione i buddisti e dopo la morte dovessimo davvero reincarnarci, cosa ti piacerebbe essere nella prossima vita?
Bacato: Uno che caga soldi dal culo.
Cervello: Semplicemente, una persona con grandi probabilità di avere una vita felice. Se dovessi rinascere in qualche altro animale invece, vorrei essere un aquila, perché ho paura di volare ma mi piace da morire, oppure una pantera nera, solo perché la adoro di aspetto.

-Programma tv che ti vergogni di guardare/aver guardato?
Cervello: C'è posta per te. Ma lo guardavo il sabato sera, in prima media, perché durava fin dopo la mezzanotte, e facevo finta d'essere un grande appassionato di questo Mariesco programma perché a quelle ore iniziavano i pornazzi. 
Bacato: Io mi guardavo le donnine nude quindi, e quando, in caso, i miei entravano in camera a controllare, io cambiavo canale e fingevo di guardarmi C'è posta per te. Mitico!
-Raccontarci di una tua esperienza omoerotica!
Bacato: E' tutta colpa del gioco della bottiglia comunque, se c'era scappato il bacio... Della bottiglia e della promessa di atti lesbo in risposta a questi Uomosessuali!... E non ho altro da dire!

Con questo si conclude l'episodio speciale delle Interviste Bacate! Noi ci si rivede col prossimo intervistato la settimana prossima, e come sempre, per chi volesse aggiungersi, trovate tutte le istruzioni là in alto sul blog, nella pagina Interviste Bacate. Saluti, baci e abbracci. Cervello&Bacato ;)