04/09/13

Le Interviste Bacate #8: Patalice

Cervello:
Cara Patalice, iniziamo quest'intervista o no? Io credo sia sì la tua risposta, quindi via! Ciao Patalice, che nome patatoso è mai il tuo? Spiegacelo e poi dicci del tuo blog, in modo che i regazzi qui presenti vengano a curiosare le tuee cose ;D

Patalice:
oh buon cielo... sono quasi tutta emusiunada... Patalice è un nome DAVVERO patatoso. Pensa che nasce dal soprannome che mi diede il mio ex, Patatina! L'assonanza tra il mio vero nome ed il tubero che rappresentavo per quella testa di ingegnere col quale stavo, mi parse deliziosa!

Cervello:
E il fatto che ''Te lo dice Patalice'', che significa? Che ci deve dire sta Patalice? La sa lunga?

Patalice:
Lunga? In modo inversamente proporzionale alla mia altezza: un metro e cinquantasei di pura gioia!

Cervello:
Wow, saresti la mia donna ideale (lo dico un po’ a tutte), io non sono poi molto alto sai... Comunque sia dicci un po', che ci troviamo nel tuo posto virtuale? 



Patalice:
...trovate un punto di vista assolutamente oggettivo e di parte, il punto di vista di una che ha tanto da perdere e ancor più da trovare... Trovate tutta la leggerezza e la futilità dell'animo umano, mista ad una grossa grassa massiccia e francamente evitabilissima dose di stra cazzi miei!!!

Cervello:
E sfruttando questa tua simpatica inclinazione a raccontare i cazzituoi oggi andremo a spulciare sui retroscena della tua frizzantina personalità! Iniziando con...
Bacato:
Brivido!!! Chi è Brivido?! Ebbene ragazzuoli cari, Brivido è il suo moroso come si dice qui al nord(e), e si chiama così perché... ?! Eh, ecco io me lo chiedo da un bel po'! Come vi siete conosciuti e chi è costui?

Patalice:
Cervello Cervello... E qui casca l’asino! Brivido NON E' il mio moroso, è mio marito! Ormai da più di un anno e mezzo sono la signora Patalice in Brivido! la nostra è una storia decisamente caruccia, una di quelle storie che potrebbe portare Moccia all'ennesimo milione di euri, se ci si dovesse applicare per un film/libro!
Amici comuni ci presentano ufficialmente nel casino della movida bresciana. lo vedo e decido che DEVE ESSERE MIO, non ho mai avuto grossi problemi ad andare a prendermi le cose che volevo nella vita, quindi inizio con maestria il corteggiamento, assolutamente ricambiato, e dopo nemmeno un anno ero la signora Brivido. brividi come quelli che mi ha regalato lui, scardinando la mia idea per la quale lonely is better...

Cervello:
Ahhhh ecco da dove il nome allora!
Bacato:
E' un tipo che ci sa fare eh?! Hai capito la Patalice che se li sceglie bene i mariti!
Cervello:
Ma quindi prima avevi la filosofia lonely is better? Come mai questa convinzione?
Bacato:
Preferivi mangiarteli gli uomini, per poi abbandonarli a se stessi?

Patalice:
Bacato credimi, il [primo] marito me lo sono scelta divinamente... per i prossimi vedremo! Cervello ho sempre scelto l'uomo con cui accompagnarmi, scelgo io con chi passare la vita. Lo vedo, lo radarizzo e lo piglio!
Prima di Brivido pensavo a me stessa come alla zia zitella tutta tailleur e valigetta, che si riempie di scartoffie ed impegni, di viaggi di lavoro e di 24ore che si accavallano alle Hermes sparnegate sul parquet del mio loft tecnologicamente super evoluto... Dopo tutto è cambiato… C O M P L E T A M E N T E


Cervello:
Rimpiangi mai la vita che avresti potuto avere senza il Brivido al tuo fianco?
Bacato:
Credi di esserti persa qualche altro brrrivido che ora non puoi più provare? Ehhh, ehhhh!?!?!

Patalice:
Cervello direi proprio di no... certo alle volte Bacato non ti nego che ripenso alle meraviglie dei primo appuntamento...

Bacato:
Meraviglie del primo appuntamento nel senso chee... Brivido ti dava più meraviglie le prime volte o nel senso che non proverai più altri primi appuntamenti?
Cervello:
Mi pare una domanda più che inopportuna!
Bacato:
Mi pare che qui i nostri ospiti si siano voluti far torturare volontariamente! U.U

Patalice:
...lo ammetto sono quasi arrossita... [cazzata] Ciò detto mi manca il fatto che non proverò più la bella atmosfera dei primi appuntamenti... Addirittura i primi baci, anche quelli più terrificantemente indecenti!

Cervello:
Quelli tipo tre metri di lingua e invadenza massima? Me ne ricordo qualcuno, devo ammetterlo... Invadenza massima non da parte mia in realtà... T'è mai capitato di imbatterti in quei ripulitori di arcate dentali che sbatacchiano la loro lingua in tutto il tuo palato?!
Bacato:
A me si... Terribile... Mi sono sentito violato... :(

Patalice:
...mi è capitato l'igienista dentale, tra l'altro mi ha anche fatto un trattamento anti tartaro senza sborsare un euro, ma con l'aggiunta di una cena gratuita... E poi mi è capitato il kobra... terrificante!

Cervello:
Ovvero quello che ti lascia i segni sul collo? I simpatici succhiotti d'amore di stocazzo?!?! Dio, quanto li odio....

Patalice:
Eh no… quello della lingua intra ed extra boccale...

Cervello:
Ma non addentriamoci troppo in antri oscuri e appiccicosi! Andiamo piuttosto a sfogarci in ambiti più aperti e rilassanti...!Parlaci di quando hai sfogato tutta la tua rabbia contro una persona... Il momento più epico, quello in cui è venuta fuori Patalice la furia, Xena la principessa guerriera!
Bacato:
Mmm bona Xena...

Patalice:
ebbbona anche la Patalice... sono facile all'ira, lo ammetto... Però una delle volte in cui ho dato il meglio di me, è stata la rottura definitiva con il mio ex... ecco lì sono stata brillante e meravigliosa, assolutamente non ortodossa, non ragionata e non ragionevole...

Cervello:
Gli hai dato fuoco alla casa? Una fine coi botti? Pirotecnia a parte (uh, a quanto pare la parole è corretta), parliamo di paura... Qualche giorno fa ho scritto sul blog delle paure stupide, quindi mi pare più opportuno iniziare da quelle. Hai qualche fobia scemotta di cui ti vergogni pure un po'? E per quanto riguarda le paure vere, ne nascondi qualcuna nel tuo cuoricin?
Bacato:
Io ad esempio ho paura di essere dimenticato!

Patalice:
...una mia paura davvero parecchio scema mi porta alle lacrime... sono TERRORIZZATA dai CLOWN!!! li detesto!!! ...una un po' meno scema, è la paura di non diventare la persona che sogno di essere... Dimenticare me è un'opzione definibile in 2 parole: PURA PAZZIA

Bacato:
I clown... Io non capirò mai cosa vi spinge ad odiare quelle meravigliose creature...
Cervello:
Mi sorge spontaneo a questo punto chiedertelo... Che persona sogni di essere? :)
Bacato:
La risposta ''astronauta'' non vale! Hai già usato il bonus risposta facile tirando fuori i clown

Patalice:
...sono una disgrazia [o il miglior prototipo di paziente di psichiatra ambizioso...] perché sogno tanto, ed estremamente in grande! se penso a me stessa medesima vedo una trentacinquenne che va a prendere suo figlio all'asilo, che ha il suo primo best seller in classifica, che ha avuto un lavoro "banale" che ha lasciato per dedicarsi alla sua opera letteraria e alla sua famiglia... sogno di avere sempre tanto da fare e tanto da avere... ...comunque i clown sono terrificanti... cioè perché uno deve pitturarsi la faccia in modo da non farsi riconoscere e pensare di essere spiritoso? Ma sticazzi!

Cervello:
Non c'è nulla di male nel sognare in grande, sai? L'unico problema è che bisogna essere abbastanza ''forti'' da sopportare un sogno irrealizzato... Che i sogni purtroppo, a volte tirano brutti scherzi, specie se sono grandi..
Bacato:
Guarda il mio primo avatar... Sono una faccia pitturata... Amatemi!!! E amate pure i clown... Sono persone sensibili loro...
Cervello:
Comunque sia penso tu abbia tutto il tempo per realizzare i tuoi sogni, no? Ora, non si chiede ma, quanto giovane sei?
Bacato:
Puoi rispondere con Giovane, Abbastanza Giovane, Nsomma, Ehhh, Vaffanculo! Scegli tu  ;)

Patalice:
Sono 28 volte giovane... So che SERVE ASSOLUTAMENTE affrontare il fatto che i sogni saranno pure desideri, ma non per forza [purtroppo] di felicità... ed anche quando essi si realizzano, non è sempre vero che sia meglio...

Cervello:
Patalice, sarai mica un po' pessimista come persona? Che tipo sei anzi anzi? A leggerti traspare un senso forte di frizzantezza!!! Del tipo, se dovessimo incontrarci cosa dovrei aspettarmi? Una pazza rabbiosa pronta schiaffeggiarmi in preda all'ira, o un piccolo vulcano di felicità?
Bacato:
Io le vie di mezzo mai....

Patalice:
...Bacato sputata a te... io dico NO al GRIGIO. Sono una che o piace tanto o non la si sopporta per nulla... Sono quella tipa che noti, non perché sia la strafiga della festa, ma perché si muove con sicurezza anche laddove non conosce il pavimento.. Pessimista decisamente no, certo la vita non è stata solo marshmallow con me, quindi mi guardo bene le spalle...

Cervello:
Le tipe sicure le adoro, e un po' le temo pure. Talvolta mi faccio sovrastare dalle personalità troppo forti... Colpa di Bacato chiaramente, è lui il sensibile! Quando è alle strette fa uscire la parte più imprevedibile...
Bacato:
ehhhh ecco io ehmmm ma le scorregge delle donne, cara Pata, sanno davvero di rosa canina e talvolta di marshmellow?
Cervello:
Il discorso vale non solo per le tipe, ma per le persone in generale... Dio, sono accompagnato da un imbecille..

Patalice:
le mie di zucchero filato e coccolino...
...ma il discorso delle scorregge?

Bacato:
Lo sapevo che voi femmine eravate speciali!!!
Cervello:
No si, ecco... Pata cara, pian piano giungiamo verso la conclusione... Ora io so che tu sei una lavoratrice studentessa, sticazzi! Ti chiedo quindi quali sono i tuoi obiettivi a breve termine, quelli che non stanno per forza nel cassetto dei sogni...
Bacato:
e poi seguiranno due o tre domande rapide a random sbambam!!! Di quelle mie mie...
Patalice:
...obbiettivo a brevissimo cambiare casa e [probabilmente/speriamo/incrociamo le dita] lavoro...

Cervello:
Non ti ci trovi bene? Che lavoro e cosa studi, tra l'altro? La fai la vita universitaria o il tempo è tiranno? E ad esami come sei messa? Presto diventerò uno studente lavoratore pure io... Sicché ogni consiglio è bene accetto!

Patalice:
...scusa se sono sparita ma mi era finita la ricarica della chiavetta... mi sento una teenager!!!! Comunque non è che mi ci trovi male, ma la verità è che lavoro alla reception del club dei miei genitori, e lavorare con i propri cari significa lavorare praticamente 24 ore al giorno... e parlare a 360° di quello... la vita universitaria non l'ho ma potuta fare...
Ho iniziato il giorno dopo l'esame di università a lavorare a tempo pieno e non ho mai smesso... sono decisamente uno cougar studentessa, fuori corso in modo imbarazzantemente imbarazzante, sebbene adori le materie della facoltà [lettere moderne per inteso...] Mi mancano pochissimi esami, ovviamente quelli più lagnosi...

Cervello:
Odio gli esami lagnosi... I miei lo sono quasi tutti... Dai Pata, ce la puoi, io credo in te! Ah, ho una cursiosità non da poco, se posso chiedere... Che hai combinato di recente, che so ti sei beccata qualche strano malanno o sbaglio?

Patalice:
...puoi chiedere e non c'è nulla da nascondere, anche se, ammetto, non l'ho mai palesato in modo particolarmente eclatante... ho la FIBROSI CISTICA, quindi capita che io abbia degli stop & go, questa volta è stata tostarella, ma io ne sono uscita con una fortissima motivazione, forse mai avuta prima di adesso!

Cervello:
Fibrosi cistica?! Ne sapevo poco in verità, quindi la wiki è corsa in mio aiuto... Ecco è... Accidenti, una malattia difficile, davvero . A quanto ho capito dev'essere gestita lungo il corso di tutta la vita tenendo sotto controllo alimentazione, attività fisica, e una bella sfilza di altre cure.. Ti va di parlarcene un po', sempre che io non sia troppo invadente in effetti...

Patalice:
...scusa se ho tergiversato e lasciato passare qualche giorno, ma necessitavo di un po' di tempo per rispondere serenamente e seriamente alla tua domanda... allora:
1- NON ANDARE A LEGGERE SU INTERNET COS'è LA FC, perché è passibile di fustigazione da parte di un avente la stessa... ergo, se non mi vuoi vedere con frusta e cilicio ti conviene non farlo MAI PIù!!!
2- si... è impegnativa ma ti tempra parecchio... ed io senza non saprei come potrebbe essere... ti dico solo che se avessi un Genio alla Aladino, nei 3 desideri non chiederei di essere guarita...
E’ una scomodissima compagna di vita, che alle volte ti passeggia silente accanto, altre volte ti da colpi sulle ginocchia e ti fa piegare le gambe pesantemente, ma alla fin delle finite è parte di me... io mi curo per stare bene, non perché sono malata... e poi io ho la fc ma lei non mi avrà mai!!! ...E dopo questo ennesimo, pesantisssssimo pit stop, che mi darà parecchio da fare anche nelle prossime settimane, io mi sono trovata ad essere una persona leggermente diversa, che aspira a diventare decisamente migliore!!!

Cervello:
Da quanto hai scritto traspare una persona decisa e forte, e ti auguro tutto il meglio. Sei già una persona magnifica così, per quel che ci è concesso conoscere di Patalice, e mi dispiace un po' averti turbata con una domanda un po' troppo diretta. Sai com'è, l'ignoranza in materia da parte mia c'ha messo sicuramente lo zampino, perdonami. Non voglio vederti con una frusta in mano sicuramente!
Detto ciò penso che si possa andare verso la fine con un'ultima domanda che ti faccio, legata assieme a quella di Glauco Silvestri, l'intervistato prima di te. Io ti chiedo, dato che l'hai nominato, cosa chiederesti a questo benedetto genio della lampada se avessi tre desideri. Riporto poi la domanda di Glauco, simile ma più terra terra: ''Stai dando tutta te stessa per realizzare i tuoi sogni? E (soprattutto) sei sicura che i tuoi sogni attuali sono davvero ciò che è meglio per te?''

Patalice:
Non mi hai infastidita affatto, anzi mi fa piacere tu mi abbia chiesto della mia patologia, per tantissimi è un taboo allucinante! Se ti sono parsa scocciata, ti chiedo veramente scusa, ma non lo sono, cercavo di stare comunque su un tono leggero... il serio e il faceto che si mischiano in e con me sono il top dei top per la sottoscritta!
Ciò detto, SI sto facendo tutto quello che posso per fare in modo che i miei sogni se ne escano dal cassetto, come nella più banale delle figure retoriche, voglio fare shopping per riempire i cassetti, e darmi da fare per vivere i sogni... Quali desideri esprimerei innanzi al genio blu con la voce di proietti? [certamente non chiederei di poter liberare il genio... sono troppo EGOISTA!!!!] Chiederei la felicità VERA per me stessa e per un manipolo di persone assolutamente scelte e selezionate; chiederei di saper ricordare subito i libri [scolastici e non] alla prima lettura; chiederei di poter leggere nella testa delle persone... sempre!
Cervello, la tua intervista mi ha fatto veramente molto molto piacere, davvero! La domanda per la prossima intervista... dove pensavi saresti stato 10 anni fa, e dove pensi sarai tra 10 anni?

Cervello:
Cara Patalice sono molto contento della chiacchierata che ne è venuta fuori!
Bacato:
E sono contento di non esser stato preso a frustate! :P
Cervello:
Ti saluto mandandoti svariati baci (il solito cascamorto) e augurandoti pace bene e prosperità