08/07/13

Le Interviste Bacate #6: The Mist

Buongiorno amici erotomani! Perché vi chiamo così quest'oggi? Semplice, l'intervista che sta per seguire è al quanto piccante, quindi mettetevi comodi e prendete a cinquine la parte perbenino che è in voi ;)
Vi presento la carissssima The Mist!

Cervello:
Buongiorno The Mist, e bbenvenuta nella primissima intervista bacata numero sei!
Sei emo?



The Mist:
Il Caos me ne scampi! Trent'anni fa forse mi ci avrebbero scambiata. Avevo anche il viziaccio, certe volte di disegnarmi sulla pelle con una lametta da barba, ma ancora gli Emo non erano stati inventati, così a nessuno è venuto in mente di paragonarmici. Detesto essere inserita in qualsiasi gruppo. Io sono io (con una d davanti) e basta. Anche se per qualche anno andavo in giro spacciandomi per punk in realtà i punk non mi consideravano una di loro, perché non sono in grado di uniformarmi.
E a proposito, ciao, Cervellino mio bello *_*

Cervello:
No che non si può! U.U E' un posto serio, scherziamo?!
Bacato:
The Mist:
Ops... censurami tutta! :D

Bacato:
Comunque sia niente censura! :D Ma scusa, porno cacca anche? Parli delle pratiche sessuali alla two girls one cup? No perché quelle io proprio oddio no...
Cervello:
Oh, pure lui ha un contegno...

The Mist:
No. Racconto di episodi della mia vita. Possono essere espliciti, ma mai realmente pornografici. Cerco sempre di mantenere un certo livello, senza scadere troppo. A parte la porno-strocca "Se fossi un uomo." Quella è la descrizione messa in poesia di come io scoperei una donna, se fossi un uomo. O di come vorrei che un uomo scopasse me. Ma nella letteratura ci sono esempi ben più turpi di quanto non siano i miei scritti, e sono considerati capolavori. Quindi io scrivo capolavori! ^_*

Cervello:
Mi pare una conclusione più che logica!
Bacato:
Ammetto che questo idiota di Cervello non ha seguito troppo il tuo blog, ma che dire, m'hai invogliato così tanto con questa descrizione che io mi ci butterò a capofitto finita l'intervista! E vediamo di finirla in fretta quindi... Finita? Bene ciao io vado a leggere! :P :P :P
Cervello:
.... Si ecco... Chi sei tu, cara The Mist? Una ragazza o una donna? E cosa fai nella tua vita di bello, inteso come lavoro?

The Mist:
Io sono una bambina imprigionata in un corpo che non si rende conto che non dovrebbe invecchiare. Non sono proprio capace di crescere. Un maschiaccio, che si diverte un mondo a vivere nell'universo maschile a 360°. Adoro gli ambienti saturi di testosterone, e non intendo in senso sessuale. Proprio a livello di divertimento. Trovo le uscite fra sole donne la cosa più banale, noiosa e squallida che possa esistere. Nella mia vita ho sempre frequentato principalmente uomini, i miei amici sono quasi tutti uomini, e i miei passatempi preferiti sono tipicamente maschili. Lavoro? Un tempo ero una promettente futura sindacalista. Poi ho fatto l'errore di innamorarmi e trasferirmi a 300 km da casa mia. Alla fine della relazione e al mio ritorno a casa ho scoperto che a quarant'anni sei troppo vecchia e qualificata per meritare un lavoro, così adesso mi arrangio alla meglio, e sopravvivo grazie ad una piccola rendita. Il resto del tempo lo trascorro scrivendo racconti e poesie, e dedicandomi a svariate comunità virtuali, a singhiozzo. Sono incostante. Mi stanco in fretta e cambio spesso. Però traggo grandi soddisfazioni da tutto ciò!

Cervello:
Per quanto adori le donne non posso che concordare... In quanto a divertimento siete... Noiose! Ben poche sono quelle che sanno divertirsi ''come un maschio'', e queste sono talmente belle e piene di vita che risultano ingestibili sentimentalmente parlando... Almeno per me.
Bacato:
Ti dirò, io mi sono perso Cervello... Che stai a dì? Comunque la porno strocca è.... Ma andiamo avanti! Uscendo principalmente con maschi, quindi, credi nell'amicizia uomo-donna? Nel senso, credi un uomo possa provare amicizia autentica verso una donna senza metterci in mezzo il pene?

The Mist:
Caro Cervello, non sono ingestibili solo per te. Temo che non esista proprio un uomo in grado di gestirmi. Questo mi crea qualche problema. Io in genere dopo qualche tempo tendo a fuggire il fanciullo, proprio perché il mio bisogno di vita mi spinge a correre, e spesso il fanciullo non è molto concorde con me, e qua iniziano i guai. Chissà perché più cerchi di scappare, più qualcuno si sente in diritto di catturarti, ad ogni costo e con ogni mezzo. Anche non piacevole.
Bacato mio, lo sai che tu sei il mio favorito? Si, credo nell'amicizia uomo donna, semplicemente perché secondo me metterci di mezzo il pene non la inficia. Il mio miglior amico, per molti anni, è stato un ragazzo gay che era etero solo con me, e con cui facevamo marachelle in giro, seguita da sesso spettacolare. Senza coinvolgimenti sentimentali, che logorano ogni rapporto. Adesso lui convive con il suo uomo ed è felice, è ancora un mio amico anche se, per ovvie ragioni, non facciamo più marachelle assieme. ^_*

Bacato: 
Questa storia mi piace un sacco! Quindi tu dici che col pene in mezzo un amicizia tra uomo donna resta pur sempre amicizia..

Cervello:

Io credo i sentimenti prima o poi ci si mettano in mezzo... Di fatto lo dici pure tu, finisce che ti corrono dietro e tu fuggi, tranne in un caso che è abbastanza particolare. E...

Bacato:

Non sei sposata, convivi e/o hai un compagno stabile, o combini marachelle?

The Mist:
Se ci si mettono di mezzo i sentimenti si complica tutto. L'amore è una complicazione incredibile. E' un sentimento traditore. Destinato a svanire. Molti poi confondono la passione con l'amore. Quando la passione cala e si spegne, ed è inevitabile sulla lunga distanza, poi iniziano i problemi.
Se invece non hai coinvolto sentimenti così sublimi ed elevati, ma sei sempre rimasto su un piano più... mmm... diciamo animale... selvatico... allora l'amicizia si salva.
Pensa ad una qualsiasi tua ex. Nella maggioranza dei casi c'è dolore, astio, rancore, accuse e colpe. Questo è quel che rimane delle ceneri di una storia d'amore, solitamente.
Se hai un amico, un buon amico, e ogni tanto ci fai sesso, senza che nessuno dei due pretenda nulla dall'altro, le cose sono molto diverse. Ti diverti, dai e ricevi piacere, soddisfi un bisogno primario, perché non va sottovalutato che la sfera sessuale fa parte dei bisogni primari di un individuo, e lasci fuori dalla porta tutte le altre problematiche che inevitabilmente si presentano in una relazione.
Non sono sposata. All'asilo pestavo selvaggiamente il povero Alessandro perché asseriva che da grande mi avrebbe sposata. Già allora avevo le idee chiare. Ho convissuto solo una volta. Mi sono innamorata solo 4 volte. Sono stata lasciata solo una. Tutte le altre volte sono fuggita io, prima che le cose precipitassero, e no, niente figli e molte marachelle :)

Bacato:
Il gioco erotico che preferisci! ;) Il più inaspettato, e l'alimento che preferisci maggiormente usare!

The Mist:
Il gioco erotico che preferisco? intendi proprio giocattolo? Toy? Valgono i toyboys? *_*

Bacato:
Valgono anche quelli, ma intendo gioco di ruolo... a sto punto parlaci anche di questo toys... (abbiamo un pubblico curioso e malizioso)


The Mist:
Allora, gioco di ruolo pesante! L'ho anche raccontato nel blog. Fingere di essere la sorellina ninfomane del mio amico di giochi, per scandalizzare i benpensanti!!!
Molestarlo pesantemente davanti a signore bigotte e scandalizzate poi allontanarmi, mentre lui finge insofferenza, e quando io sono "lontana" si sfoga un po', dicendo appunto che per evitare che vada in giro a molestare altri, si offre volontario :D
Giocattolo preferito... Ovetto telecomandato. Con telecomando offerto come dono al mio lui, ma ancora devo trovare un lui che sappia dominarmi a sufficienza da farmi desiderare di regalargli il telecomando, per cui per ora è solo una fantasia!
Toyboy preferito. Tutti quelli che sanno usare il mio corpo come un lunapark!
A condizione che non si innamorino, poi, perché i ventenni nuociono gravemente alla salute! Alla mia salute!
(risposte soddisfacenti?)

Bacato:
Assolutamente!
Cervello:
Ehm... Dunque appari come una tipa decisa, convinta in quel che crede, forte. Molto forte. Guardando il tuo futuro però, ovviamente sentimentalmente parlando, che cosa vedi?

Bacato: 

Non ti va di diventare una mamma, di avere i marmocchietti, di trovare un uomo che ti accudisca quando stai male, di vivere un po' alla mulino bianco style?

The Mist:
Cervellino, forte lo sono dovuta diventare. A vivere in un mondo fatto di uomini o dimostri di essere forte, o ti calpestano. Il posto in quei mondi devi guadagnartelo. Ho anche avuto esperienze non esattamente edificanti, che non augurerei a nessuno. Guardando il mio futuro? Io non guardo mai oltre all'adesso. Io ho un unico tempo, che è ora. Domani non mi interessa, non sono neanche sicura di arrivarci, a domani. Se ci arrivo, domani diventerà ora, e ora sarà il momento di preoccuparmene ^_*
Non ho mai voluto figli, ma alla vigilia della mia convivenza ho subito un intervento per cui mi è stato detto che è proprio meglio che io non ne abbia. Nascerebbe al 99% con malformazioni. Poi sono un po' grandina, ormai, per pensare a fare marmocchi. Inoltre io parteggio per il Movimento per l’Estinzione Umana Volontaria, quindi anche per principio non procreerei. Un uomo. A volte ci penso. Il punto è che se devo pensare alla mia vita in due, voglio una creatura davvero speciale, che sia pazza almeno quanto me, che abbia almeno una decina di personalità alternative fra cui scegliere, per non annoiarmi mai, e allora potrei anche pensarci su. Ma vivere alla Mulino Bianco Style no. Se dovesse capitare, sparatemi!

Bacato:
Ahahah niente Mulino Bianco Style allora :) E sì, penso chiunque vorrebbe trovare una persona davvero speciale con cui condividere la propria vita, il punto è che raramente la si trova, e spesso ci si accontenta.
Quel tuo movimento per l'estinzione umana volontaria... Wow! Odi l'umanità?

Cervello:

''Gli uomini comandano il mondo, ma le donne comandano l'uomo''. Cazzata o verità?

The Mist:
Ecco. Io ho deciso, ma così tanto tempo fa che non ricordo neanch'io quando, che non mi accontento. Meglio soli che mal accompagnati. Meglio volare di fanciullo in fanciullo che stazionare con un uomo che non sia perfetto per me, solo per rassegnazione. Sarebbe l'equivalente del suicidio.
Odiare l'umanità? Non esattamente. Ritengo che sia ormai terminato il ciclo, degli esseri umani, come un tempo accadde per i dinosauri, e che sia inutile aggrapparsi al tentativo di prolungare di qualche secolo la nostra permanenza su questo pianeta, che sta diventando intollerante a noi più o meno come un cane ai suoi pidocchi. Ti consiglio di cercare su You Tube George Carlin, il suo monologo "salvare il pianeta" sub ita. Capirai meglio cosa intenda, e ti farai anche quattro risate.
Gli uomini comandano il mondo, ma le donne comandano gli uomini... è vero fino ad un certo punto. Dipende quanto l'uomo si fa comandare dal suo ammenicolo. E' vero nella maggioranza dei casi, molti di voi, meravigliose creature, ragionate con l'attributo sbagliato. In quel caso si, sono le donne a comandarvi :P

Bacato:
Guarderò il video ma entro quando dovremmo estinguerci? Voglio questo piccolo spoiler!
Cervello:
L'uomo invisibile, Batman e Superman sono davanti a te, nudi. Ne puoi scegliere uno e tenertelo per una settimana, chi scegli?
Bacato:
Io un sospetto ce l'ho...
Cervello:
Dopo questa domanda però basta col porno! Eccheccavolo!
Bacato:
Oh, sei tu che continui eh!

The Mist:
Mica che il Pianeta lo abbia detto, il quando :) Se me lo viene a raccontare ti chiedo un'intervista bis e ti do l'esclusiva!
Batman, ma solo se è quello disegnato da Miller. Io odio i super eroi e quello è l'unico che riesca a tollerare. Di voi uomini amo, principalmente, i difetti :P

Bacato: 
M'hai stupito... Avrei detto l'uomo invisibile... Sai, invisibile e... Ma va bene! Andiamo avanti!

Cervello:

Gli ultimi due film che hai visto al cinema e due tuoi grossi difetti!

The Mist:
Non vado mai al cinema. Ancora aspetto qualcuno che mi porti a vedere Educazione Siberiana. Preferisco l'intimità della mia casa, il mio divano, un dvd, un buon vino e una buona compagnia con cui condividere film, vino e divano ^_* Non ricordo quindi con esattezza. Sicuramente uno degli ultimi l'Alice di Tim Burton in 3D. Fa un po' i tuoi conti :P
Due miei grossi difetti? Sono troppo modestissima, questo il primo :D Il secondo? Ma io non ho difetti!!!!
No, scherzo. L'incostanza. Mi stanco in fretta di tutto.

Bacato:
Uno dei momenti più belli della tua vita e il perché del tuo nome, The Mist! E, una delle tue produzioni sul blog di cui vai più fiera!
Sempre che la tua incostanza non ti faccia cambiare idea continuamente su quale preferisci rispetto alle altre!

The Mist:
Uno dei momenti più belli della mia vita. Domanda difficile. Sono tanti. Ricordo un tramonto, in Liguria, ero seduta sugli scogli, pioveva ma all'orizzonte si era liberato il cielo quanto bastava per lasciar vedere il sole tuffarsi nel mare. Ero sola, bagnata come un pulcino e avevo freddo. Avevo posto fine da poco alla mia convivenza, ma ancora non ero tornata a vivere nella mia città. In quel momento, non so dirti per quale ragione, mi sono sentita incredibilmente libera, viva, e padrona dell'universo. Pregna di una consapevolezza nuova. E' stato un istante catartico. Che ha preceduto una bella influenza con febbre alta, per altro :)
La mia produzione sul Blog. Beh, c'è la ministoria "L'uomo del telefono" in più parti, che secondo me è molto bella. Però anche i due post: Sex & Drugs & Rock 'n Roll e 31*5, che sono lo stesso post diviso in due parti se la giocano alla pari.
Sono decisamente indecisa! E diciamo una cosa. Sul mio blog anche le immagini sono robba mia. Faccio anche le elaborazioni digitali e le foto!!!!

Bacato:
Io sono sicuro molta gente verrà a sbirciarti! Hai decisamente attirato l'attenzione, pure la mia, molto, decisamente sì sì sì! :D La febbre direi che ci stava tutta poi, ma il momento, wow!

Cervello: 

Manca il nome però, perché ti chiami così :D
Dopodiché concludiamo con la domanda lasciata dalla precedente intervistata eee come sempre lo spazio lo do a te, che dovrai lasciare una domanda per chi ti seguirà! ;D E sii cattiva, mi raccomando!
La domanda di Misantrophia per te era: Ma i trentatrè trentini ci saranno mai arrivati a Trento? E in che condizioni, visto che si sono fatti il viaggio trotterellando?

The Mist:
Ah scusa... La nebbia... è parte del Gioco, che è il filo conduttore su cui baso il racconto della mia follia. Ho creato un mondo fatto di oscurità e nebbia. Io sono la nebbia, che assume ogni forma, ma quando provi a stringerla fra le dita, scopri di non aver catturato altro che aria. Perché io, amico mio, sono solo frutto della tua immaginazione.


Bacato: 
Sei solo frutto della mia immaginazione? Resterò deluso a breve, sono sotto la porta di casa tua che suono e in effetti non apre nessuno.. Beneee

The Mist:
No, i trentatré trentini non ci sono mai arrivati a trento, trotterella che trotterella ci si stanca, si ferma a prendere fiato e si sa che il Trentino è pieno di erbette e funghetti, e un'erbetta tira l'altra, e via di erba in erba, di funghetto in funghetto, si sono resi conto che Trento, il Trentino e il mondo stesso erano una loro allucinazione.
La domanda finale è pronta:
"Posto che ogni lasciata è persa, che cos'hai lasciato nella tua vita che senti di aver perduto irrimediabilmente, e cosa saresti disposto a fare per poterlo recuperare?"

Bacato: 
Molto bene cara The Mist, (sembro naturale abbastanza?), è stato un piacere e spero di rivedercimici presto! Io il tuo indirizzo ora ce l'ho, e quindi stiamo apposto ;)

The Mist:
E' stato un piacere, Bacato del mio corazon *_* Vieni a trovarmi quando vuoi *_*