12/04/12

HunterxHunter: bello ma neanche troppo!

Mi sono avvicinato ad HunterxHunter dopo aver visto qualche puntata in tv e me ne sono subito innamorato. Poi, dato che trovo gli anime in generale molto lenti e odio i filler con tutto il cuore, mi sono letto qualche scan da internet e il mio amore a quel punto si è consolidato.
HunterxHunter per chi non l'avesse mai letto, racconta di un ragazzino di nome Gon, che decide di conquistare la licenza di Hunter grazie a cui si possono ottenere degli speciali privilegi che permettono grandissime agevolazioni nei più disparati ambiti d'interesse. Ok, ho detto tutto e niente scusatemi! Da adesso in poi proverò pure ad utilizzare la punteggiatura, giusto per non farvi andare via di fiato ;)


In effetti non è una trama ''facile'' da raccontare, forse perché c'è qualche difficoltà nell'intravvedere un reale filo conduttore in questo manga, se non quello del piccolo Gon che cerca suo padre per il mondo, anch'egli hunter e molto potente. Il punto forte di quest'opera è quindi (secondo me) l'avventura cruda e pura, perché sì, HunterxHunter diverte e stupisce al tempo stesso con questo enorme e imprevedibile viaggio. Mondi bizzarri, personaggi eccentrici e curiosi e appunto tanta tanta tanta avventura!
C'è poi da citare anche la questione di bene e male, che non sono ben definiti, e ognuno infatti segue i propri interessi e i propri sogni. L'assenza di una separazione netta fra giusto e sbagliato dona perciò un senso di realismo in tutti temi affrontati dall'autore.

Che altro dire? Il mio rapporto con questo manga sembrerebbe tutto rosa e fiori e invece... per quanto i miei occhi fossero a forma di cuoricino per quasi tutta la prima metà della narrazione, si sono inevitabilmente infranti una volta conclusa la saga di GreedIsland dove a parer mio, tutto ciò che di buono ho scritto nelle righe precedenti perde valore. L'avventura non entusiasma più, gli equilibri di forza si confondono, la trama stessa diventa pesante.

Qui iniziano gli Spoiler quindi in caso non abbiate seguito il manga, fermatevi.
(Ricordo comunque che parlerò secondo i miei gusti personali).

Vogliamo parlare della saga delle formichimere?!
I difetti sono tanti a mio avviso.
-Innanzitutto il disegno, vuoi per i problemi di salute di Togashi, vuoi per qualche altro oscuro motivo, calano in maniera spaventosa tanto da rendere le tavole simili a quelle che disegnerebbe un pargoletto di otto anni.
 -Vengono (già!?) svelati i personaggi più forti e cazzuti del manga (e quindi il limite a cui il nostro protagonista dovrà tendere), ovvero Netero, che si, si capiva fosse forte ma non il più forte, e i suoi assistenti che sono comunque nettamente inferiori ai nemici che devono affrontare.

-Il Re delle formiche è troppo troppo troppo troppo troppo forte! Ed essendo appunto tanto forte l'unico in grado di sconfiggerlo non può che essere la controparte più forte che ci sia, cioè il sopracitato vecchietto. E come farà il nostro simpatico amico a batterlo?! Il modo trovato dall'autore (che si è incartato da solo) secondo me fa schifetto, ma vista la superinvincibilità del nemico c'era poco da fare.

-La conclusione della saga di queste benedette formiche fa intendere che probabilmente il nemico si ripresenterà e a me, che questa saga non è piaciuta affatto, fa cascar gli ''zebedei''.

Vogliamo parlare del dopo saga formichimere?!
-Ciò che poteva sembrare il filo conduttore del manga intero, ovvero Gon che cerca suo padre, viene mandato letteralmente in vacca facendo incontrare i due personaggi in un modo pietoso (e adesso!? Quale mai sarà lo scopo del piccolo protagonista?). Sinceramente mi son cascate le balle vedendo Gon che scende le scale e si accorge di Jin (o Ging) di spalle che nel frattempo gronda di sudore perché si sente sgamato.

-La parte delle elezioni è risultata un po' troppo confusionaria, anche se probabilmente a causa della traduzione delle scan. Comunque l'impressione che ho avuto è stata di un'appesantimento della trama non necessario

- La chicca finale però avviene negli ultimi capitoli con l'introduzione del Nuovo Mondo (molto stile One Piece se vogliamo), new entry obbligata dato che come già detto il senso di Gon, l'ardua impresa di trovare suo padre, è svanito come se nulla fosse.

Tirando le somme HunterxHunter è un manga fresco, originale e che sa ben intrattenere, ma fino alla saga di GreedIsland. Da questa saga in poi invece... Per me è No!
Voi appassionati di HxH ditemi che ne pensate, può essere che abbia detto una marea di cazzate e che qualcuno di voi se la sia pure presa ma ripeto, ho parlato secondo i miei gusti personali quindi non offendetevi per caritàdiDdio!