08/12/15

#1VoltaProVsContro | Aspettare la persona giusta per farlo?

Ieri mi sono divertito a lanciare un hashtag su Twitter in cui chiedevo, secondo la vostra opinione, quali sono i pro e i contro di aspettare la persona giusta per farlo. Alcuni hanno simpaticamente detto Ma aspettare per fare cosa? Le tagliatelle?, altri invece si sono cimentati all'ardua impresa di chiarire la questione tirando in ballo rotture di scatole, situazioni romantiche, deliri sull'esistenza stessa di tale persona e svariate altre turbe mentali.
Perché vi parlo di questo hashtag comunque? Il motivo è molto semplice. Ho deciso che una volta ogni tanto, quando avrò bisogno d'ispirazione per scrivere un post, chiederò il vostro parere creando appositamente un argomento cancellettato (questa parola l'ho appena inventata, caspita come sono creativo!) che voi utilizzerete su Twitter o altri social per rispondere. E ora quindi, senza ulteriori indugi... sotto con la persona giusta!

Aspettare la persona giusta per fare le tagliatelle all'amore ha certamente un Pro enorme: la persona giusta. E grazie al cazzo direte voi! Che razza di risposta è? A mio parere, come a quello di altri, non è così banale. Trovare la persona giusta regala sicuramente un'atmosfera migliore grazie a un'intesa che non si può avere col primo disperato che passa o con un trombamico.  

E' tutto molto più intimo, c'è più complicità e idealmente credo che chiunque ricerchi quest'esperienza, soprattutto la prima volta. A meno che, certo, non siate proprio dei cani in calore e non vi freghi assolutamente nulla, zero pensieri insomma, hakuna matata, e questo può pure essere eh! Nel caso, eccovi un croccantino.
Altri Pro che mi avete suggerito sono la sensibilità reciproca, il maggior rispetto per l'altra persona e le paroline dolci sussurrate all'orecchio. Ma ci sono anche le vie di mezzo...


Di certo sulla questione vi siete sentiti molto più a vostro agio coi Contro...
e divertimento a parte, il vero problema dell'aspettare la persona giusta è diventare paranoici rendendo la verginità un tarlo enorme che s'insinua ben bene nel cervello, tanto più se sei uomo e gli anni passano. Aumenta l'insicurezza per quando arriverà il momento, vista l'inesperienza, e c'è la pressione sociale e quindi il confronto da parte di tutti gli altri amici che invece l'hanno fatto e ne parlano. Non di meno fa capolino la paura di combinare un casino facendo scappare la persona giusta quando la si troverà e giungerà finalmente il momento tanto atteso. Che poi se è giusta mica scappa, ma vaglielo a dire tu al paranoico verginello, uomo o donna che sia.
Qualcuno poi vede anche dei lati positivi nonostante i Contro (i pro dei contro?!), ma è difficile immaginare quale preparazione si possa fare senza scomodare la ricerca della pace zen interiore o roba simile. Oppure un allenamento a seghe e sgrillettamenti! Dite che è valido? 
Perché parlando d'esperienza c'è chi suggerisce tutt'altro...
salvo poi ricredersi con un'eccezione mica da ridere!

E' possibile quindi sfociare nel più tragico pessimismo? Ovviamente sì, non c'è limite al disagio umano, né in questo mondo, né nell'altro. E se poi questa fantomatica persona giusta nemmeno esiste stiamo qui a parlare di fuffa e poco altro.



Di certo si può prendere tutto con filosofia (w l'amore per la sapienza!) e un pizzico di razionalità in più. In tal caso, le parole di Ary possono concludere bene il dibattito e quietare gli animi facendo appello al buon senso:
Per questo primo argomento con hashtag #1VoltaProVsContro è tutto allora. Vi aspetto ancora più numerosi per il prossimo tweet sondaggio. E se nel frattempo voleste continuare a giocarci sparlando di prime volte, fate pure sia sul social che qui sotto, che mica m'offendo! Ciao Cervelli!

29 commenti:

  1. Ehehe bellissima questa twit-story!
    Io resto della mia opinione: chi si butta via con una puttana a pagamento, o con la ragazza che la dà a tutti... che senso ha?
    Non dico che deve essere un'occasione speciale con cene e candele profumate, ma almeno qualcosa di cui non pentirsi in futuro e sperare di rifarsi una verginità.
    Sarà che io ci tengo un sacco a questi gesti, boh...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo, il pentirsene in questo caso non è una bella cosa proprio perché accade una volta e basta. Certo pure stare lì ad attendere chissà chi diventando paranoici non è il massimo.

      Elimina
    2. Nono, paranoici mai. Ma non buttare alle ortiche questo episodio di vita.

      Moz-

      Elimina
    3. Of course Moz. Abbi cura della tua verginità quindi, mi raccomando ;)

      Elimina
    4. Sai che la voglio perdere con te :D

      Moz-

      Elimina
    5. Mi spiace, sono felicemente sposato ;)

      Elimina
  2. E' tutta una questione di prospettiva.
    Chi sarebbe la persona giusta? L'amore adolescenziale? L'amore di una vita? Il marito? La cotta estiva? Il fidanzato? Il ragazzo in discoteca? Una puttana?
    La persona giusta è quella che scenglie di perdere la verginità per motivi autentici, magari perchè si è innamorato, magari perchè è curioso, magari perchè le va e basta.
    Il resto è relativo. Io, ad esempio, quando accadde non ero di certo innamorata, ma penso di averlo fatto con una persona giusta.
    Comunque 'sto post è una figata, bell'idea Cerve!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi di sì, sono d'accordo, la persona giusta è la persona giusta per te in quel momento. Quella che di certo non ti fa pentire di quel che fai.
      Ahah grazie ;) Mi raccomando, condividete se potete!

      Elimina
    2. Ecco stella. La persona giusta è quella che va bene in uqel preciso momento. Ti piace, ti far stare bene, la ami, ti ama...
      E' il giusto per sempre che è "sbagliato".
      La cosa importante è, col tempo, non rimpiangere l'atto. Non considerare il gesto troppo frettoloso...
      Ma anche i rimpianti fanno parte della vita, purtroppo

      ps adesso che devo fare? hashtaggare???? #1VoltaProVsContro

      pps come vedi a creatività...ahahahhahah

      Elimina
    3. Braca Patricia! E certamente anche i rimpianti fanno parte della vita e servono a qualcosa.
      Se vuoi scrivere dei pro e dei contro su twitter usando l'hashtag fai pure, così si diffonde un po', la gente ci gioca e magari capitano pure qui a leggere da dove è partita l'idea. ;)

      Elimina
  3. Ho deciso di regalarvi la mia dose di pessimismo anche per oggi: e se quella che tu credi sia la persona giusta invece si rivela sbagliata? Poi ne esce un'esperienza da dimenticare... Insomma, se volete aspettare la "persona giusta", state attenti agli errori di valutazione. E vi auguro più fortuna di quella che ho avuto io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maledizione, era pure una bella giornata di sole oggi... :D

      Elimina
  4. A me è piaciuta molto questa iniziativa twittiana. :p

    Io non credo nella persona giusta... credo solo che, quando c'è un'occasione buona che non sia però col primo puttanone di turno, è tutto lecito. ;) Fanculo il romanticismo... che ai tempi m'ha fatto scappare occasioni d'oro dio bono! XD


    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ispy ;)
      Carpe Diem e vafanculo insomma! :D

      Elimina
    2. Praticamente sì. XD


      Ispy

      Elimina
  5. interessante...
    la mia 1' volta fu con il mio amico del cuore dell'epoca... ma fu "strano" perché non c'eravamo proprio... Dio che fatica!
    però rimane un dolce ricordo, sebbene quell'amico oggi non lo veda proprio più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non te ne penti però, quindi va bene così direi :)

      Elimina
  6. Il tempo migliore per aspettare la persona giusta, è non aspettarla..sai la sorpresa poi!!!
    Bacio Cervellino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti le persone migliori le trovi quando non te l'aspetti. :)

      Elimina
  7. Non posso esimermi dal dispensare consigli di sessuologia, in fondo ho quel "maniaco" nello pseudonimo... A parte come suggeriva Ale Tredici, puoi arrivare preparato e far bella figura con la "persona giusta" se ti butti prima un po' in qualche esperienzuccia senza impegno. Ovviamente non intendo dire che devi diventare la puttana-toy boy di tutte le donne che ti capitano a tiro (anche perché non la danno poi così facilmente) ma una via di mezzo non guasta mai...

    Ma oltretutto puoi allenarti con delle tecniche che ora non sto a scrivere qui (magari te le mando sotto banco) perché poi mi denunciano per pubblico oltraggio, ma sostanzialmente sono cose conosciute e praticatissime e che permettono di "sfinire" se stessi e il partner sessuale per avere orgasmi degni di questo nome.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manda pure sottobanco, daje maniaco ;) Ma poi... maniaco di che genere di film?

      Elimina
    2. A parte dei porno? ;)
      In genere devo dire di avere una predilizione per il genere drammatico e fanta-thriller/horror. Però mi piace un sacco di roba, caro Cervelletto!

      Elimina
  8. "il tempo chi ce lo rende?" aspettare tanto per dare una parvenza di romanticismo a qualcosa che inevitabilmente è anche istintualità e bisogno non mi convince .. voto contro quelle attese sfibranti ed eterne, mi piace chi ragiona, vive la propria sessualità senza sminuirla, con decenza e fantasia, chi cercando trova ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace il tuo modo di vederla! Poi un po' di romanticismo comunque non guasta mica a mio parere eh... ;)

      Elimina
  9. BOHsecondo me si carica troppo di aspettativa questa "prima volta" in fin dei conti sappiamo tutti benissimo che non è sta gran cosa ( vuoi mettere le altre che vengono dopo frutto dell'esperienza della prima volta?). il post è interessante ma io che ho 52 anni lo trovo un pò fuori tempo. io me la ricordo la prima volta è stato con un tipo sposato, in un albergo a ore a quel tempo ancora esistevano) una storia quindi che di certo non aveva i presupposti per essere quella giusta, anzi forse qualcuno perbenista mi potrebbe anche giudicare il puttanone di turno. però sono altre le prime volte da doversi rimarcare: la prima volta ad esempio che abbiamo dovuto vendere la dignità oppure la nostra libertà di pensiero, o abbiamo dovuto scendere a compromessi. questi secondo me sono il rammarico di una vita non essersi lasciati andare a 15 minuti di felicità. comunque post interessante bello confrontarsi con persone giovani. roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao roberta :) Il post voleva essere comunque ironico, nonostante per molte persone la prima volta sia comunque qualcosa di importante. Ci sono cose che ne meriterebbero di più? Certo che sì, solo trovavo interessante vedere le risposte delle persone, risposte serie o meno che fossero ;)

      Elimina
  10. Che bella domanda hai fatto.
    Io, per come sono, ritengo fondamentale aspettare la persona giusta. E' vero, come hanno detto in qualche commento più su, "chi è poi la persona giusta davvero"?
    Ritengo che sia quella che, pensando ad una eventuale rottura, non ti farà pensare "ma che scemenza ho fatto?!Perché non ho aspettato?" soprattutto quando si raggiunge una nuova storia con una persona a cui si vorrebbe regalare questo momento così speciale.
    Io sono convinta che non esistano dei lati negativi nell'attesa e che questo lo si capisca quando si incontra l'Amore.
    Io mi sarei pentita davvero tantissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh... Possiamo dire che sei una romanticona? :)

      Elimina
    2. Dietro la mia scorza da gelosa psicopatica possiamo dire che sono una inguaribile romanticona, si ^.^

      Elimina

Vuoi parlarne? Lasciami un commento!
Ti piace quel che hai letto? Condividi sui social!
Non ti piace? Fa' come sopra! ;)