25/09/14

Usa il fondotinta, usa la felpa, usa stocazzo.

E' mattina, apro gli occhi, tendo le orecchie... sono a casa da solo. Accendo lo stereo, Numb/Encore mi distende i nervi. Che poi non è che sono nervoso, è che sono felice ma un po' incazzato. Ma magari non è niente di che penso, magari è andato via con la notte. 
Vabè, proviamo a vedere. Vado in bagno davanti allo specchio, giro leggermente la testa. Magari è passato, magari è andato via, magari, magari, magari con la notte... Notte un par di coglioni proprio, quell'affare è lì, più grande che mai, stampato a fuoco sul mio collo in uno splendido colore viola. Mierd!

Sms: Allora? :)
Rispondo: Allora si vede...
Vodafone: Hai superato la soglia di 100 sms al giorno, buongiorno!
Sms: Prova col fondotinta :*

Sì, avevo sprecato i 99 messaggi gratis della summer card tutti dalla mezzanotte prima. Che cazzo mai c'avevamo da dirci io e l'amorevole sanguisuga solo Dio se lo ricorda. 
Fondotinta dice lei. Sì dai allora cerchiamo il fondotinta tra i trucchi di madre. Uhmm... quale cazzo sarà mai sto fondotinta? Che ne so io a 14 anni di trucchi? Che sia... boh proviamo. Spalmo il fondotinta e il succhiotto sparisce. I miei occhi brillano di gioia. L'ho estirpato davveramente!!! Guardo meglio... sì beh, non c'è più la macchia viola ma ce n'è una rosa pallido, e io sono più nero di un nero per l'abbronzatura dell'agosto appena passato, che è stato un vero agosto, non come quello del futuro 2014. E se poi mi chiedono che ho al collo? Naa non funziona, serve una combo di fondotinta e... polo!

Apro l'armadio in cerca di una maglietta col colletto. Giusto! Io non mi so vestire manco per il cazzo. Abbiamo canottiere color pastello, t-shirt champion e ancora canottiere. E stasera ci si deve trovare per i preparativi alla sagra del paese. E come minchia faccio a farmi vedere così?

Scrivo all'amico spendendo danari preziosi: Oh hai mica una polo, qualcosa che mi copra sto collo?
Sms: Ahahah.
Rispondo: Eddai bastardo!
Sms: Non ti preoccupare.

Passa la giornata e miei non fanno domande. E per fortuna, altrimenti che avrei risposto? Ustione sul collo? Pugno sul collo? Strangolamento da parte di un maniaco con stampo sul collo? Caduta dalla bici di collo? (ahah quest'ultima l'ho sentita davvero). Il fondotinta e la mia posizione da eterno pensatore sconsolato, col gomito appoggiato al tavolo e la mano in faccia a coprirmi sembrano funzionare egregiamente. In realtà, ma io ancora non lo so, m'hanno sgamato in pieno ma se la ridono sotto i baffi senza dir nulla. Quando poi decidono di aprir bocca il concetto del loro pensiero è ''Ma insommaaaa!''... Ma insomma cosa?!?! E' colpa mia adesso?
La sera, con settantordici gradi e sudore a spruzzi, è dietro l'angolo. Gli amici e l'intero universo presente in quel momento nella pianura padana sentono l'afa, ma in qualche maniera sopportano, io invece... io sono un  gran coglione con la felpa col cappuccio che crepa d'asfissia (vabè ma è leggera, è estiva, mi dice l'amico) l'unica consolazione è nessuno vede l'opera d'arte della donzella. Lei viene a controllare sorridendo, qualcuno si accorge della cosa, e poi il resto, anche se non ricordo bene come, va da se. Il segreto non è più un segreto. E vaffanculo allora, via la felpa e altolà il sudore! Però quale imbarazzo essere ''chiacchierato''...

Ebbene cari amici, questo è il ricordo di settembre 2005, con un Cervello alle prese per la prima volta coi disagi creati dalle femmine e dagli ormoni in ebollizione. E il caldo, quel maledetto dannato caldo. Ahh quanto era caldo!
Con oggi, comunque, si conclude un anno di MusicalMente, e quindi se e quando volete ridarci un occhio i ricordi sono tutti là... ma adesso, però, che si fa?!